Babbo Natale fatto di cocaina

COLOMBIA - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Dove poteva accadere, se non in Colombia, primo produttore mondiale di cocaina, e terzo di marijuana, di trovare Babbo Natale fatto di cocaina?

Intendiamoci, non si tratta del fatto che il simpatico nonnetto si è lasciato andare alla droga, ma di statuette di Babbo Natale riempite di cocaina, in una fabbrica di addobbi natalizi in Colombia centrale.
Il tutto è stato scoperto e sequestrato dalla polizia, ma possiamo immaginare che andando in vacanza nel paese sudamericano, saremmo potuti tornare a casa con un souvenir quantomeno compromettente.

Ma al di là di questo episodio, la Colombia sta rapidamente guadagnando terrenno nelle classifiche turistiche mondiali.
Chi c’è stato parla di un paese tranquillo e ospitale, lontano dagli stereotipi con cui lo pensiamo noi occidentali, anche se interpretano lo spirito natalizio a modo loro, segno che è necessario un livello di prudenza non richiesto in altri paesi.
E’ altamente consigliato contattare il Ministero degli Esteri italiano per avere le ultime informazioni e le avvertenze prima di iniziare il viaggio, oltreché informare la nostra ambasciata della nostra presenza nel paese che prende il nome da Cristoforo Colombo.

La capitale della Colombia, Bogotà, è la prima meta naturale in questo paese. E’ una metropoli di 8 milioni di abitanti posta a ben 2600 metri sul livello del mare, in una zona paludosa, che ne accentua il clima spesso piovoso e afoso.
E’ una città fondata nel ‘500 dai conquistatori spagnoli, e di quell’epoca in parta conserva il fascino, anche se la sua attrazione più prestigiosa è il Museo Botero, dove si trovano numerose opere di Fernando Botero, ma anche quelle di altri artisti indimenticabili come Picasso, Mirò, Edgar Degas e Claude Monet. Non ce li si aspetterebbe.

Per staccare dal caos della capitale, possiamo quindi dirigerci a Cartagena, una città portuale di Cartagena che è anche la principale meta turistica del paese, con i fortini in pietra, le piazze e le strade pavimentate, i bastioni, le cattedrali e i gli edifici storici che risalgono fino all’era coloniale. La sua posizione è molto bella, all’interno di una baia contornata di isole e lagune.

E per terminare, è d’obbligo un soggiorno sull’isola caraibica di San Andrés, che offre una fuga totale dalla realtà, una vacanza da sogno fatta di merengue, calypso e feste sulla spiaggia ogni notte. Magari con Babbo Natale.

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
Babbo Natale fatto di cocaina Bogotà Bogotà Cartagena Cartagena San Andrés San Andrés



Articoli correlati

Le nuove meraviglie naturali del mondo: dal Brasile all’Australia 7 luoghi da non perdere (29 Dicembre 2011)
Patrimoni dell’Umanità UNESCO 2011: ecco i nuovi 25 siti (30 Giugno 2011)
Guide Lonely Planet: opinioni sullo scandalo (15 Aprile 2008)

Commenti (1)

Feed RSS 2.0 dei commenti

  1. Mi sembra irrispettoso che qualcuno possa parlare così di un bellissimo paese come questo. Perché la gente sempre risalta gli aspetti negativi?


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili