Chichén Itzá in Messico: la sesta meraviglia del mondo moderno

kukulkan

Le Sette Meraviglie del Mondo Moderno non sono finite e dopo, il Colosseo, il Taj Mahal, la Grande Muraglia Cinese, la città di Petra e il Cristo Redentore di Rio, oggi arriviamo in Messico a Chichén Itzá, le antiche rovine Maya a nord dello Yucatan.

Chichén Itzá è un sito archeologico messicano, uno dei più importanti e famosi al mondo, risalente a quello che gli storici chiamano periodo epiclassico dei Maya compreso tra il VI e XI secolo.

L’area si estende per tre chilometri nel nord della penisola dello Yucatan e fu per ben 700 anni il cuore culturale e religioso della cultura Maya. Il nome, Chichén Itzá, significa “Bocca del pozzo degli Itza”, che erano un’etnia facente parte della popolazione tolteca, proveniente dall’antica città di Tula.

I toltechi, popolo di nativi americani di epoca precolombiana ebbero una grandissima influenza sui Maya e una delle maggiori testimonianze è proprio l’area archeologica di Chichén Itzá. Queste meravigliose rovine, simbolo di un’antichissima e affascinante cultura, sono state dichiarate patrimonio dell’Umanità UNESCO già nel 1988.

Tra le bellezze che si possono visitare spiccano sicuramente a piramide di Kukulkan, detta anche El Castillo, il Caracol, che era l’osservatorio astronomico e il Tempio dei Guerrieri.

La piramide di Kukulkan, fu costruita tra l’XI e XIII secolo ed è una delle piramide a gradoni più famose della civiltà messicana precolombiana. Fu concepita come un calendario: alta 25 metri ha un numero di gradini la cui somma è 365, corrispondenti ai giorni dell’anno.

Ogni equinozio, il 21 marzo e il 21 settembre, la luce del sole che illumina la piramide prende la forma di un serpente. La cosa è decisamente sorprendente se pensiamo all’epoca in cui è stata costruita e quindi alle necessarie competenze astronomiche e ingegneristiche che possedevano i Maya.

Il Caracol, avendo pianta rotonda, si pensa fosse un osservatorio astronomico. Infatti, risulta perfettamente allineato con Venere, pianeta venerato dai Maya, e il suo asse nord-est e sud-ovest si allinea con i solstizi d’estate.

Insomma, visitare Chichén Itzá è un’esperienza che non può mancare nel bagaglio di qualsiasi viaggiatore, e se vi trovate in Messico è decisamente una tappa obbligata.

La zona si trova a poco più di 100 chilometri da Merida e in macchina o autobus ci vuole circa un’ora e mezza. Nei periodi tra maggio e giugno e settembre-ottobre, è sconsigliabile visitare il sito a causa delle forti piogge, soprattutto a settembre, periodo con la più alta incidenza di uragani in Messico.

L’estate è ugualmente sconsigliabile per le elevate temperature, quindi il momento migliore per visitare il sito sono i mesi invernali in particolare tra marzo aprile che hanno una temperatura comunque alta intorno ai 34 gradi.

L’area è visitabile tutti i giorni dalle 8 alle 17. Andateci di mattina presto così non patirete le ore più calde e la gran folla. Esistono numerosi tour organizzati in loco che con un biglietto di 40 dollari offrono il viaggio, la visita al sito e una sosta alla vicina playa del Carmen.

foto di Francesco Muratori

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili