Donne viaggiatrici a passo di trekking

VIAGGIODONNE - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Come perfettamente espresso da Luisa Rossi nel suo libro “L’ALTRA MAPPA. ESPLORATRICI VIAGGIATRICI GEOGRAFE (SECOLI XVI - XX)”, le donne non fanno parte della società dei geografi e degli esploratori, a differenza dei signori uomini. Perché? E’ infatti assolutamente innegabile che, se pure non diffusissime a causa della ristretta mentalità corrente, sono state diverse le donne viaggiatrici. Nella nostra epoca, complice una maggiore maturità dei tempi, sono moltissime le donne occidentali che viaggiano intorno al mondo da sole o in gruppo per lavoro o divertimento. E sempre più crescente è il numero di donne che sceglie vacanze meno comode del classico albergo, ma più a stretto contatto con la natura.

Un po’ come Alexandra David-Néel, la prima donna occidentale a entrare nel cerchio sacro della città di Lhasa dopo aver attraversato il Tibet a dorso di mulo travestita da pellegrina tibetana. Una donna indubbiamente strana, particolare e con un carattere molto deciso oltre ad un’insaziabile sete di conoscenza che nel corso della vita la portò a stretto contatto anche con diverse discipline esoteriche. Il richiamo di quell’Oriente così lontano e così mistico non poteva non attrarla in maniera fortissima. O come Dervla Murphy che gira il mondo a piedi o in bicicletta e pubblica i suoi racconti di viaggio. Uno dei suoi viaggi più emozionanti è stato il trekking sull’altipiano etiopico compiuto negli anni ‘60 completamente in solitaria e a dorso di mulo.

Senza andare eccessivamente lontano, sono numerose le destinazioni e gli itinerari di trekking per sole donne tra le quali l’altra metà del cielo ha solo l’imbarazzo della scelta. Abbiamo deciso di segnalare due siti con una serie di tragitti che ci sembrano particolarmente interessanti. Il primo sito è www.donneinviaggio.com all’interno del quale la nostra attenzione è caduta su un percorso di trekking in Trentino Alto Adige, nella Val Sarentino. Zaino in spalla e calzature comode (e di buon sostegno per il mezzo di trasporto essenziale delle escursioni: piedi e caviglie) e… via! Qualche giorno di camminata lungo quello che è stato definito il “balcone delle Dolomiti”. La Val Sarentino è un po’ il cuore dell’Alto Adige, delimitata a sud dall’area di Bolzano e a nord da Vipiteno. Vette a 2.500 metri di altezza ingentilite da boschi, pascoli e valli. Un universo dove vivono ancora oggi boscaioli e pastori e dove il paesaggio è punteggiato qua e là dai masi. Ad esempio, partendo da Penser Joch per raggiungere uno dei primi rifugi, il Forcella Vallaga, si può salire sulla cima del Montaccio di Pennes a 2.526 metri di quota. Da qui la vista che si gode è incomparabile a 360°: le montagne di Cortina d’Ampezzo, il gruppo montuoso dell’Adamello-Brenta e la Val Venosta. Per organizzare le vostre gite in zona potete rivolgervi all’Associazione Turistica Sarentino: www.sarntal.com

La seconda fucina di idee su itinerari naturalistici con le donne come protagoniste è situata più a sud del Trentino, precisamente in Toscana. Parliamo del sito www.benvenuteintoscana.it un portale con viaggi e suggerimenti di percorsi pensati appositamente per donne libere ed intraprendenti che amano viaggiare anche in condizioni “estreme” come quelle di un trekking da effettuare nelle gole appenniniche o nella Val Tiberina sulle orme di San Francesco. Oppure decidono di seguire un trekking di tre giorni tra i profumi e i sapori dell’Elba, da Chiessi a Procchio. Per saperne di più ciccate sul sito dell’Azienda Promozione Turistica dell’isola d’Elba: www.aptelba.it
E buona camminata!

Lara Elia

Viaggi e turismo Trentino Alto Adige
Viaggi e turismo Toscana

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
viaggiodonne viaggiodonne viaggiodonne viaggiodonne viaggiodonne



Articoli correlati

Terme libere in Italia: 5 luoghi di relax gratis (12 Novembre 2013)
Le grandi mostre della prossima stagione: da Augusto a Warhol passando per Rodin, Basilico e Lennon (9 Settembre 2013)
Etna e Ville Medicee entrano nella lista dei Patrimoni Umanità UNESCO (24 Giugno 2013)
Il Parco di Pinocchio a Collodi: un viaggio dentro la favola più famosa del mondo (10 Giugno 2013)
Giardino dei Tarocchi: un piccolo Parco Güell in Toscana (20 Maggio 2013)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '773' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '773' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Italia
    Napoli
    Roma
    Genova
    Milano
    Torino
    Salento
    Palermo
  Toscana
    Elba
    Firenze
    Perugia
  Veneto
    Venezia
    Verona

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili