Dormire nei fari in Inghilterra

South Foreland Lighthouse

Sognate una vacanza fatta di pace e silenzio, cullati solo dal rumore del mare e inebriati dal profumo della salsedine?
Dormire in un faro sulle coste inglesi è quello che fa per voi: un’esperienza originale di cui vi avevamo già parlato.

La storia dei fari inglesi è affascinante e, va da sé, la loro posizione è decisamente suggestiva. Ormai sono stati tutti convertiti al funzionamento automatico e la romantica figura del guardiano del faro non esiste più. Per questo motivo molti fari sono diventati strutture di accoglienza per chi avesse voglia di provare una vacanza diversa.

Tra i più belli c’è sicuramente l’Argus Cottage del Pendeen Lighthouse in Cornovaglia. Costruito nel 1900 è dotato di due camere con tre posti letto. Nei giorni di nebbia è ancora in funzione la segnalazione sonora, per questo vengono forniti utilissimi tappi per le orecchie.
C’è poi il Burnham High Lighthouse, dotato di tre camere doppie e, nel Somerset il Burham High. Questo faro è stato il primo a essere convertito al funzionamento automatico. Salendo i 120 gradini si arriva alla Sala della Lanterna e qui, grazie a un pavimento di vetro rinforzato, si può curiosare in cucina. Il faro è dotato di sei posti letto.

Sull’isola di Lundy, nel Devon si trova l’Old Light costruito nel 1819, mentre, sempre in Cornovaglia potete alloggiare al Sally Port Cottage del St. Anthony’s Lighthouse posto nel punto più remoto della penisola di Roseland. Da qui potete osservare la rabbia mare nelle giornate di tempesta. Il faro ha quattro posti letto.

In Scozia potete trovare il Corsewall Lighthouse Hotel risalente al 1815. Questo faro ha una vista mozzafiato sul Kyntire e sulle coste dell’Irlanda. Potete alloggiare nella suite che è dotata di un giardino privato affacciato sul mare.
Nel Galles il West Usk Lighthouse di Newport è anche un bed &breakfast davvero consigliabile.

Dormire nei fari è un’esperienza suggestiva e indimenticabile, ma spesso non economica. Alloggiare nei fari fin qui menzionati può costare da un minimo di 75 sterline per una notte fino a 433 per un week end di tre notti.
Se invece cercate qualcosa di più economico, nel Dorset, a sud della penisola inglese, si trova l’Old Lower Lighthouse che ospita un osservatorio ornitologico e dispone di camere con cucina, letti a castello e bagni in comune. C’è anche un cottage proprio accanto al faro che può ospitare fino a quattro persone. I prezzi, decisamente più abbordabili, vanno dalle 15 sterline per una notte nella camera con i letti a castello, a 66 sterline per dormire nel cottage.

foto di Odd_dog

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

Westhouse Hotel: a New York l’albergo del buon riposo (4 Dicembre 2013)
Viaggiare a dicembre: ecco 7 ottime scuse (3 Dicembre 2013)
Vacanze digital detox: spegniamo tutte le connessioni! (7 Luglio 2013)
Svegliare un viaggiatore all’alba: ecco perchè (16 Aprile 2013)
Musei più strani del mondo: dal Giappone alla Cornovaglia le esposizioni più curiose (12 Aprile 2013)

Commenti (0)

Feed RSS 2.0 dei commenti


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili