Ecoturismo in Australia

VICTORIA, AUSTRALIA - foto e immagini

Guarda tutte le foto

L’Australia è un’isola immensa, per molti versi ancora sconosciuta: la Victoria è un’area dell’australia davvero interessante e ricca di bellezze naturali, nella quale viaggiare senza lasciar traccia del proprio passaggio, in modo ecosostenibile.

In Victoria, la natura vergine viene proposta nella sua accezione più genuina attraverso esperienze che fanno dell’eco-compatibilità il proprio segno distintivo. Ecco alcune proposte all’insegna dell’ecoturismo per scoprire questa magnifica zona.

Per chi ama esplorare i parchi naturali, ci sono davvero tante possibilità: la prima sono i tour ecoturistici attraverso l’High Country e i parchi nazionali del Gippsland. Le guide, molto preparate, forniscono informazioni sulla fauna e flora locale e sull’ecosistema molto particolare di questa zona. Tutti i tour sono organizzati in modo da garantire ai partecipanti il tempo di godere di ciò che la natura offre in questi luoghi, qui si organizzano anche soggiorni in campi tendati e gruppi di ricerca per la conservazione delle specie animali minacciate (informazioni sul sito).

Si può scegliere anche un tour lungo la Great Ocean Walk: 3, 4 o 6 giorni di trekking per assaporare il magnifico scenario che si apre agli occhi di chi visita questa zona costiera dall’indiscutibile fascino. Alcuni tour includono anche Daylesford ed eventuali trattamenti spa, un interessante sviluppo futuro dell’operatore che si occupa di questi tour sarà costituito dalla realizzazione e costruzione di un lodge per ‘camminatori’ lungo la Great Ocean Road, prevista per ottobre 2008. (informazioni sul sito)

Per un tour “montano” ecco un itinerario interessante: 40 km di sentiero per salire sulle Alpi australiane. Si scoprirà un fantastico mondo vegetale abitato da canguri, emu, numerose specie di uccelli e koala visibili da molto vicino. Raggiunto il Baw Baw National Park, la magnificenza della natura è ancora più sorprendente: formazioni geologiche, fiori spontanei e vegetazione varia e ricca che ospita anche qui, diverse specie animali (sito).

Infine proponiamo un tour di breve lunghezza tra Phillip Island, la Great Ocean Road e il Wilsons Promontori, che include spesso luoghi poco frequentati e meno visti (sito web) e una visita al parco di Phillip Island, rinomato e pluri-premiato come struttura eco-turistica all’avanguardia: casa dei più popolari pinguini, ospita anche colonie di foche e uccelli di 200 diverse specie, oltre che koala (sito web).

Per chi vuole addentrarsi nella natura e fare un’esperienza formativa segnaliamo il Conservation volunteers australia. Nel cuore del Grampians National Park, l’ospite affiancherà i rangers del parco nella cura quotidiana degli animali vittime di trappole o incidenti. L’attività include anche lo smantellamento delle trappole. Il programma è parte dell’iniziativa di un’organizzazione no-profit avviata a Ballarat nel 1982 e che ad oggi, conta diverse iniziative e numerosi volontari.

Mentre un’altra possibilità interessante, se vi piace la campagna e avete voglia di fare un’esperienza diversa è senz’altro quella del programma WWWOOF: vitto e alloggio in fattoria garantito se avete voglia di aiutare nella raccolta. WWWOOF è un programma di scambio culturale che interessa le famiglie di agricoltori locali e cerca di divulgare attraverso di loro l’arte della coltivazione di prodotti organici.

Per quanto riguarda eco-alberghi e lodge, ecco un elenco di strutture ricettive: il Great Ocean Eco-Lodge, situato lungo la Great Ocean Road, è una struttura è realizzata dagli stessi proprietari con mattoni fatti con il fango. Alimentato dall’energia solare, l’eco-lodge raccoglie l’acqua piovana di cui necessita in cisterne e accoglie anche gli animaletti feriti della foresta (sito).

Se amate i campi tendati, ecco il Parks Victoria Wilderness Retreats, tende di lusso costruite con il preciso intento di ‘sfiorare impercettibilmente il terreno’, senza escludere il comfort e l’eleganza. Sono dotate di tutto e possono accogliere, sebbene disegnate per coppie, fino a 4 persone (sito).

L’Aquila Eco Lodges si estende su quasi 5 ettari di bush al confine con il Grampians National Park e il Dunkeld Golf Course. Ai piedi del monte Abrupt, le Loft House e le Tree House che compongono il complesso, sono realizzate seguendo semplici tecniche di costruzione e con materiali totalmente naturali: costituiscono concreti esempi di strutture di altissima qualità e sono dotate di sistemi tecnologici moderni ma a bassissimo impatto ambientale. I dintorni sono popolati da canguri, wallaby, emù, opossum e altre creature della foresta australiana, che in questa specifica area è caratterizzata dalla presenza di circa 60 diversi tipi di orchidea selvaggia (visitare il sito per maggiori informazioni).

Segnaliamo anche i Yha Victoria, ostelli per backpackers eco-friendly, situati uno nel Grampians National Park e l’altro lungo la Great Ocean Road ad Apollo Bay. Sono dotati di camere doppie come di dormitori, ma esistono altri due ostelli nel centro della città di Melbourne anch’essi certificati ecologicamente (sito web).

Infine l’Alto Hotel a dimostrare che anche in città si può essere sostenibili: questo hotel 4 stelle nel centro di Melbourne è stato uno dei primi in città ad ottenere la certificazione AAA Tourism, che attesta il suo impegno nel rispetto ambientale (sito).

Per quanto riguarda il settore enogastronomico ecco due luoghi in cui gustare cibi ecologici. Il 100 mile cafe, a Melbourne ha come slogan ‘Think globally, Eat Locally’. Si, mangiare prodotti locali ma spaziare con la mente per abbracciare il globo è la filosofia di chi frequenta questo locale, certo di vedersi servire pietanze preparate con alimenti prodotti entro un raggio di 100 miglia dal locale.

La cucina vegana è invece la specialità del Lentil as Anything, ma la curiosità è un’altra, infatti qui non esistono conti ma solo un vaso all’interno del quale si possono lasciare le ‘offerte’. Altro elemento degno di nota: lo staff è multietnico (come la cucina), alcuni di essi sono rifugiati politici e il guadagno dell’attività va a supporto di progetti dedicati all’immigrazione (sito).

Per maggiorni informazioni su tutte queste proposte, visitare il sito Visitmelbourne.com

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
Victoria, Australia Victoria, Australia Victoria, Australia Victoria, Australia Victoria, Australia Victoria, Australia Victoria, Australia Victoria, Australia Victoria, Australia Victoria, Australia



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '1481' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '1481' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili