Festa della donna 2008


8 marzo, festa della donna. La data è già segnata nel calendario da tutti i maschi del pianeta, soprattutto quelli specializzati nelle amnesie. Gli auguri per la festa della donna, sms, cartoline o frasi che siano, sono un dovere anche per ricordare l’origine di questa festa legato alle lotte sindacali e di emancipazione di fine ‘800.

La storia delle origini della festa della donna vuole che essa ricordi la data dell’8 marzo 1908, a New York, quando dopo diversi giorni di sciopero alle fabbriche Cotton il proprietario avrebbe appiccato il fuoco allo stabilimento provocando la morte delle 129 operaie prigioniere. In realtà l’incendio non fu doloso e morirono anche molti uomini ma ugualmente la data ha assunto un significato simbolico indelebile.

Molto più prosaicamente noi vi segnaliamo gli eventi “festa della donna”, in discoteche, ristoranti e in generale nelle principali città italiane. La festa della donna a Milano si può festeggiare al Tocqueville con il classico cenone più strip tease maschile il tutto a 30 euro, 15 se si sostituisce il cenone con un buffet. Oppure si può andare al Light Lounge dove ci sarà un gran buffet dalle ore 20.30 - 22.00 a 15 € (comrpesi anche una consumazione e ingresso in discoteca).
Per la festa della donna a Roma vi segnaliamo il The Random Pub che ha preparato una serata con free entry per tutte le donne, musica dal vivo, animazione, discoteca e sorpresa finale non meglio specificata (del resto che sorpresa sarebbe?). O magari si può cenare con i “Centocelle Nightmare” e poi assistere al loro spettacolo all’Expo Leonardo da Vinci di Fiumicino. Si pagano 35 euro, durante la cena intrattenimento con live music e dopo lo strip ci si continua a divertire con il cabaret di Fabrizio Gaetani e la discoteca dopo l’1 di notte.

Per la festa delle donne a Torino potete optare per la Rock City Disco, il salotto demodè per la Torino dai gusti ricercati che cambia volto ogni anno per soddisfare le esigenze di un pubblico sempre più selezionato. Anche qui serata dedicata e ingresso per le donne a 10 euro. Per quanto riguarda la festa della donna a Napoli si può pensare al Lord Byron. Si tratta di un locale strutturato su due livelli: al primo piano è ubicata la sala “WhiteHall” con adiacente privèe, mentre al piano inferiore c’è la “Schotland Yard Prision”, il cuore del Lord Byron, dove ci si può scatenare con tanta disco-music e drink “miscelati” dai migliori barman della Campania.

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

Giorno del Ringraziamento a Milano il 28 novembre (19 Novembre 2013)
Festival Internazionale del Film: a Roma dall’8 al 17 novembre (6 Novembre 2013)
Festival della Letteratura di Viaggio 2013: a Roma dal 26 al 29 settembre (20 Settembre 2013)
Oggetti smarriti all’asta: all’aeroporto di Roma Fiumicino fino al 30 settembre (17 Settembre 2013)
Le grandi mostre della prossima stagione: da Augusto a Warhol passando per Rodin, Basilico e Lennon (9 Settembre 2013)

Commenti (4)

Feed RSS 2.0 dei commenti

  1. Buona festa della donna a tutte le donne… anche se è uno dei giorni più pericolosi dell’anno sulle strade, dicono le statistiche. Donne che non guidano mai, prendono la macchina e poi escono dai locali ubriache e si mettono alla guida senza esperienza di guida, perché di solito vengono scarrozzate dal fidanzato, e senza la percezione del loro livello di sbronza…

  2. allora a parte che le statistiche dicono che le donne fanno meno incidenti IN PROPORZIONE, cioè non importa se guidando di più o di meno, perché fanno meno ca**ate, in generale quello che “non sono mica ubriaco posso guidare” è l’uomo di turno.
    In 12 anni di patente, facendomi 60 km al giorno, non ho mai rpeso una multa né (tiè) fatto un incidente né guidato ubriaca, e ti assicuro che non sonon una pantofolaia…

    SOTTO CON LA RISSA!!!

    ;-)

  3. son d’accordo con ele, anche se io in effetti in genere guido poco non mi metterei al volante sbronza. Quando sono sbronza sono direttamente in orizzontale…

    Comunque io non so voi ma sto impazzendo per trovare dove passare la festa della donna: tra locali, pub e discoteche o c’è il cabaret triste, o c’è la cena + strip a 50 euri, o c’è la festa “house e commerciale” con selezione all’ingresso “vestiti bene”.
    Vestiti bene tua sorella. La mia zona è una tomba per le ragazze rock…

  4. auguri a tutte le ragazze patentate! :-)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Italia
    Napoli
    Roma
    Genova
    Milano
    Torino
    Salento
    Palermo
  Toscana
    Elba
    Firenze
    Perugia
  Veneto
    Venezia
    Verona

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili