Festival Isola di Wight: dal 21 al 24 giugno 2012

wight

Una delle cose più belle della stagione estiva sono i festival di musica. Concerti e feste da godere all’aria aperta magari in luoghi eccezionalmente belli. Di festival interessanti ce ne sono tantissimi e non mancheremo di segnalarveli. Oggi però vogliamo parlare di uno dei più famosi della storia della musica e che dal 2002 è tornato a incendiare la piccola isola a largo di Southampton nel canale della Manica: l’Isola di Wight.

Chi non conosce il Festival dell’Isola di Wight? È senza dubbio uno degli eventi musicali più famosi della storia del rock, la celebrazione in musica dei grandi rivolgimenti sociali che attraversarono il mondo alla fine degli anni sessanta. L’Isola di Wight fu quel piccolo pezzo di terra dove, a partire dal 1968, i grandi della storia della musica e del rock in particolare, si incontrarono per suonare davanti a centinaia di migliaia di ragazzi e ragazze.

Il festival si svolse dal 1968 al 1970, tre edizioni passate alla storia, soprattutto quella del 1970 che vide l’ultima esibizione di Jimi Hendrix prima della sua morte e l’ultima esibizione europea dei Doors e di Jim Morrison. Su quel palco si esibirono tra gli altri: Miles Davis, Joni Mitchell, gli Who, Joan Baez, Jethro Tull, veri mostri sacri della storia del rock. Il festival fu un grande successo di pubblico ma un totale disastro economico. Quasi nessuno pagò il biglietto e gli organizzatori, attaccati anche dai residenti dell’isola, dovettero chiudere.

Il Festival dell’Isola di Wight è però tornato a vivere dal 2002, forte della sua gloriosa storia e da allora sul palco sono saliti David Bowie, i Coldplay, i Muse, i Police, i R.E.M., i Sex Pistols e, dopo più di trent’anni, gli Who.

Quest’anno, dal 21 al 24 giugno, l’Isola di Wight ospiterà i Pearl Jam, Bruce Springsteen, Jessie Z, Noah & the Whale, The Vaccines, Tom Petty, Steve Hackett e tanti altri. Programma completo e biglietti li trovate sul sito ufficiale della manifestazione.

Come raggiungere l’isola di Wight?
È abbastanza facile, ma cercate di far presto a prenotare il traghetto.
Si parte da Southampton e si arriva a Cowes grazie ai collegamenti marittimi di tre compagnie: la Red Funnel offre servizio passeggeri e auto, la Red Jet ha un servizio navi veloci per soli passeggeri e la Wightlink collega Southampton e Fishbourne con Yarmouth.
Southampton dista da Londra 2 ore in macchina e in treno circa un’ora e mezza.

foto di steveIOW

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili