Filippine, il tropico del paradiso naturale

fili
Un luogo abitato da popolazioni dalle tradizioni millenarie, terra di immense foreste rigogliose, spettacolari terrazzamenti di risaie e sconfinate pianure verdi, coronata da baie coralline, bianche coste sabbiose e specchi d’acqua trasparenti. TOAssociati propone un viaggio estremamente gratificante alla scoperta dell’arcipelago delle Filippine, in un vero e proprio paradiso terrestre.

Un patrimonio naturalistico inestimabile: coste sabbiose bagnate dall’Oceano Pacifico, dal mare Cinese, dai mari di Sulu e Celebes, un insieme armonioso di alture ricoperte da foreste, immense pianure verdi e rigogliose, fiumi, cascate, insenature e piccole baie dove ogni elemento è protagonista di un ciclo naturale che lo lega indissolubilmente al mare.

Siamo nell’arcipelago delle Filippine: 7107 isole tropicali capaci di sorprendere anche il viaggiatore più navigato. TOAssociati vi svela questo luogo unico al mondo attraverso un itinerario che porta alle isole di Luzon e Palawan, con la possibilità non solo di ammirarne il loro patrimonio naturalistico, terrestre e marino, ma anche di conoscere le culture e gli usi delle popolazioni locali.

Si parte dalla capitale Manila, fondata dagli spagnoli nel 1571, per proseguire a bordo delle pittoresche jeepneys multicolori e raggiungere Banaue per ammirare le spettacolari terrazze di riso e i villaggi abitati dagli Ifugao (abitanti delle colline), antichissimo popolo indomito che conserva ancora le sue tradizioni millenarie. A Sagada, si potranno osservare insoliti luoghi di sepoltura degli Igorot, che inumavano i loro morti appendendoli alla roccia, oltre ad essere una zona particolarmente interessante per gli speleologi, perché vi si trovano un’infinità di grotte ricche d’acqua e di formazioni calcaree.

Gli Ifugao, nome che significa abitanti delle colline, appartengono ad una tribù che conserva ancora tradizioni millenarie. Il riso, alla base della civiltà e della cultura Ifugao, alimento fondamentale per il sostentamento di questo popolo, è considerato quale dono degli dei Bulul: ecco perché gli Ifugao hanno sempre costruito grandiose terrazze coltivate, innalzandole al cielo per stare più vicini agli dei e raggiungere il paradiso. Tutte le fasi della crescita del riso sono scandite da riti propiziatori e da sacrifici di maiali e galli.

Con un comodo volo da Manila, si raggiunge Puerto Princesa, la città più verde e pulita dell’arcipelago di Palawan, vero e proprio parco naturale, habitat di innumerevoli specie rare di animali. Un’indimenticabile esperienza a stretto contatto con la natura straordinaria del luogo, una visita alla baia Honda, festival di sole e mare smeraldo con fondali ideali per lo snorkeling, alla ricerca magari del Tibio, il pesce più piccolo del mondo.

A circa un’ora e mezza dalla capitale si trova un’altra delle meraviglie delle Filippine: il parco nazionale sotterraneo Saint Paul, a bordo di una barca, ci si addentrerà lungo un fiume sotterraneo frastagliato da stalattiti e stalagmiti per circa 8 km, per emergere in prossimità del mare e attraversare una foresta tropicale popolata da uccelli coloratissimi.

Ancora un volo privato per raggiungere la regione del parco marino di El Nido, una meta esclusiva ancora privilegio di pochi visitatori, un fantastico tripudio di verde assalito da ogni parte da acque cristalline, uno spettacolo senza eguali che ospita e nasconde fondali e barriere coralline multicolori brulicanti di ogni specie di pesci tropicali. Una volta arrivati al Miniloc Island Resort, il soggiorno inizia con il caloroso “Mabuhay” (benvenuto) e termina con un “Paalam” (arrivederci), a testimonianza di come l’amore e il rispetto per la natura stiano alla base dell’ospitalità.

Quindi, rientro a Manila e da qui in Italia.

La durata del viaggio è di 12 giorni e 11 notti, la quota è di € 1.950 a persona in camera doppia (minimo due persone, voli esclusi)

La quota comprende: voli interni, hotel menzionati, trasferimenti e sistemazioni come da programma, trattamento da programma, guide locali parlanti inglese/italiano (i servizi a Puerto Princesa sono sempre in lingua inglese e potrebbero essere condivisi con altri clienti internazionali), assicurazione annullamento inter-assistance, documentazione da viaggio.

La quota non comprende: viaggio aereo internazionale, pasti non menzionati (a Manila sempre in pernottamento e prima colazione), bevande, mance, tasse aeroportuali, spese personali e quanto altro non indicato nella quota comprende.

Tariffa aerea internazionale: a partire da 580 Euro, tasse escluse.

Per informazioni: TOasociati

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

Westhouse Hotel: a New York l’albergo del buon riposo (4 Dicembre 2013)
Viaggiare a dicembre: ecco 7 ottime scuse (3 Dicembre 2013)
SaltaSu Family, l’offerta Alitalia per far volare la famiglia: dettagli e condizioni (26 Novembre 2013)
Lonely Planet rischia di chiudere: è la fine della guida più famosa del mondo? (22 Luglio 2013)
Bergamo - Varsavia a 19.99 euro: Ryanair festeggia il primo anno del collegamento con la capitale polacca (17 Luglio 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili