Giappone: Nagamachi, il quartiere dei samurai a Kanazawa

Nagamachi

Una destinazione che da sempre affascina i viaggiatori di tutto il mondo è il Giappone. Lontano dai circuiti più battuti che, generalmente interessano la capitale Tokyo e le zone limitrofe, oggi parliamo di Kanazawa capoluogo del distretto di Ishikawa.

Si tratta di una deliziosa cittadina posta nell’isola di Honshū, la più grande dell’arcipelago giapponese, a nord, sulla costa opposta a quella di Tokyo.

Kanazawa è detta anche piccola Kyoto e in un certo senso le assomiglia molto. In realtà i suoi apprezzatori sostengono che sia molto più bella perchè ha mantenuto intatto il suo fascino medievale nel corso dei secoli, probabilmente per il fatto che non ha subito i bombardamenti dell’ultima guerra mondiale.

Abbiamo detto che è una meta lontana dal turismo. Non è del tutto vero. Kanazawa è molto amata dai giapponesi che ci vanno in villeggiatura. Questo è dovuto non solo al fascino della cittadina, ma anche alla presenza di numerose strutture alberghiere dotate di terme che attirano un flusso continuo di turismo.

Kanazawa è famosa in tutto il mondo per il giardino Kenroku-en, uno dei tre Grandi Giardini Giappone, e per i quartieri di geishe e samurai.
In particolare il quartiere Nagamachi dove un tempo vivevano i samurai è una delle attrazioni turistiche più famose di tutto il paese. Per questo motivo consigliamo di visitarlo sul presto così da poterselo godere in tranquillità evitando code e affollamenti.

Il quartiere è conservato benissimo: vie lastricate si intrecciano passando accanto alle vecchie abitazioni tradizionali dove un tempo abitavano i samurai. Una delle più belle è quella di Nomura che si può visitare internamente ed è perfettamente conservata. Un edificio che merita di essere ammirato anche all’esterno. L’entrata costa 500 yen, poco meno di 5 euro.

Aggirandovi tra le vie del quartiere si trova l’antica bottega di Shinise Kinenkan, l’ingresso cosa 100 yen e potrete curiosare tra gli oggetti della medicina tradizionale giapponese. Se amate l’artigiano tradizionale, nel quartiere avrete modo di osservare la tintura dei kimono.

Passeggiando viene fame e allora potete provare i dolci tradizionali giapponesi della celebre panetteria Murakami Mochis.
Se vi trovate a Kanazawa un giro a Nagamachi è quasi obbligatorio.
Aggirandovi sulle sue strade di pietra e osservando le vecchie case dei samurai avrete l’impressione di trovarvi in un tempo antico e di scoprire il vero Giappone di un tempo.

foo di jpellgen

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili