Homeless come guide turistiche a Barcellona: una nuova idea di turismo sociale

barcellona

Le guide turistiche che accompagnano i visitatori alla scoperta dei lati più interessanti o nascosti di una città, sono generalmente studenti, anziani, appassionati di storia o veri e propri tour operator specializzati. Ma Barcellona ha appena lanciato un progetto di accompagnamento turistico affidato ai senza tetto che affollano la città catalana. The Hidden City Tours unisce la scoperta del lato storico della città con l’informazione sociale sulle aree visitate.

Sono più di tremila i senza dimora a Barcellona. Un numero in continua crescita anche a causa della grave crisi economica che ha investito in maniera molto aggressiva tutta la Spagna. Crescono i senza tetto ma anche il flusso turistico tanto da fare di Barcellona la quinta città più visitata d’Europa.

Lisa Grace, fondatrice di Hidden City Tours, ha pensato di unire i due fenomeni dando ai primi la possibilità di migliorare la qualità della propria vita e ai turisti la possibilità di esplorare Barcellona da un punto di vista completamente nuovo, quello di chi la città la conosce come le proprie tasche.

Il team di guide è formato da uomini e donne senza fissa dimora, preparati dalla Hidden City Tours e con una conoscenza molto approfondita della città. Potranno condurvi attraverso gli angoli più nascosti e meno turistici di Barcellona, facendovi scoprire anche una realtà sociale importante di solito esclusa dai classici giri turistici.

Sul sito della HCT potrete prenotare il vostro tour e conoscere chi sarà il vostro accompagnatore. Tra questi c’è, per esempio, Juan Carlos, 15 anni di vita sulla strada, oggi volontario al centro di carità e impiegato come guida turistica.

I tour durano una media di un’ora e mezza, sono organizzati in piccoli gruppi e si parla inglese o spagnolo. Il costo è abbastanza modesto: 10 euro a testa per gli adulti, 5 per i bambini.

Visiterete la città da un punto di vista diverso e nello stesso tempo aiuterete uomini e donne in difficoltà a migliorare la qualità della loro vita.
Una nuova e valida idea di turismo sociale.

foto di YARDEN5

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili