Hotel no smoking e a banda larga

Internet in hotel e in vacanza
Hotel no smoking e il collegamento a internet in banda larga, e magari wireless, sono diventati dei must negli hotel europei.

E’ quanto emerge da una ricerca condotta da J.D. Power and Associates sugli ospiti degli hotel europei a cui è stato chiesto quali servizi e caratteristiche ritenessero prioritari su un paniere di 37 elementi.

Per noi italiani, vista la legge vigente, il no smoking in tutte le aree è rapidamente diventato una consuetudine, compresi i capannelli di fumatori che socializzano nelle aree esterne dedicate o nelle poche sale fumatori presenti. Ma in altri paesi avere un hotel senza fumo non è così scontato: solo il 57% degli ospiti residenti in Spagnalo richiede, mentre si arriva al 76% per ospiti provenienti da Svezia e Regno Unito.

In Francia, Germania, Italia, Spagna e Svezia è sempre la prima colazione inclusa nel prezzo del soggiorno a essere il servizio più richiesto, ma si fa parecchio largo l’esigenza di avere una connessione a internet a banda larga e possibilmente wireless. Un must, in particolare per la clientela business, ma non solo, che senza accesso a internet (e spesso alla propria intranet aziendale) si trova menomata lavorativamente.

Ma pensiamo anche a quei viaggitori che sono anche blogger o webbaroli incalliti, che oltre a voler rimanere in contatto costante con amici reali e virtuali e familiari attraverso internet, amano anche raccontare in tempo quasi reale il loro viaggio, pubblicare le loro foto, oltre a cercare sul momento informazioni sul luogo che stanno visitando.

Il ruolo di internet nelle strutture ricettive è perciò fondamentale, anzi, diremmo esistenziale, interpretando il sentire di molti. Certo, c’è chi quando va in vacanza o fa del turismo più impegnato, spegne il cellulare, o addirittura lo lascia a casa… e quindi figuriamoci se vuole sentire parlare di internet. Ma forse, proprio per la discrezionalità che comporta, internet è un servizio ideale per ricollegarsi al proprio mondo solo quando lo si vuole o quando c’è necessità.

E voi, sentire l’esigenza di avere accesso a internet in vacanza?

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

Westhouse Hotel: a New York l’albergo del buon riposo (4 Dicembre 2013)
Viaggiare a dicembre: ecco 7 ottime scuse (3 Dicembre 2013)
Vacanze digital detox: spegniamo tutte le connessioni! (7 Luglio 2013)
Hans Brinker Hotel: ad Amsterdam l’hotel più brutto del mondo (21 Novembre 2012)
Viaggiare con bambini e ragazzi: ecco gli hotel con i servizi dedicati ai più giovani (20 Novembre 2012)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '638' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '638' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili