I WikiLeaks dei viaggi: 5 segreti da sapere sulle vostre destinazioni preferite

santorini

In questi giorni non si fa che parlare delle soffiate del sito Wikyleaks. Sulla falsariga di questi segreti rivelati a proposito di governi e capi di stato, il magazine di Lonely Planet ci svela 5 notizie a proposito di viaggi e destinazioni che nessuno, o quasi, conosce.

Cominciamo con una località affollata di turisti, celebre in tutto il mondo. Ci troviamo in Grecia e per la precisione a Santorini, l’isola più amata da un certo turismo internazionale, fatto soprattutto di giovani e amanti della vita notturna greca. Ebbene Santorini avrà spiagge meravigliose e acque cristalline, ma sappiate che lì si mangia davvero male. I ristoranti sono eccessivamente cari e il cibo servito non è all’altezza del conto finale. Si finisce così per mangiare gyros tutti i giorni e per girare in un’isola che non offre nulla di interessante da vedere.

Spostiamoci in Nuova Zelanda. Qui scopriamo che le famose spiagge di Pauanui e Whangamata, spesso descritte come un paradiso dove trascorrere piacevoli giornate al mare, in realtà possono diventare un vero incubo. Non c’è un bar dove prendere qualcosa da bere, non c’è possibilità di noleggiare un surf né un bagnino che vegli sui nuotatori. Insomma, prima di scarpinare per tutta quella strada e arrivare alle spiagge, oltre e leggere la vostra guida viaggio è sempre meglio farsi due chiacchiere con gli abitanti del posto che sapranno consigliarvi meglio.

Ma non esistono solo segreti che nascondono caratteristiche negative. Ci sono anche sorprendenti scoperte. Per esempio, in Messico, la costa centrale del Golfo è largamente sconosciuta. Si preferiscono altre destinazioni: lo suggestivo Yucatan o l’apprezzatissima costa sul Pacifico. Ebbene la costa centrale del Golfo è ricchissima di bellezze naturali, spiagge lunghe e deserte, una gran quantità di frutti di mare per i golosi del genere, gente simpatica e divertente da conoscere e meraviglie archeologiche da esplorare sulle tracce di Olmechi e Aztechi.

In Australia c’è un posticino segreto: si chiama 1770 ed è un villaggio sulla costa orientale graziosissimo. Largamente sconosciuto, ma con una spiaggia piacevole e circondato da attrazioni da non perdere.

A Cuba, infine, uno dei locali più turistici che ci siano è la discoteca Disco Ayala, nota come una vera trappola per turisti. Ecco, non fatevi ingannare: la musica è bella e il mojito scorre a fiumi. Passerete certamente una serata divertente a riprova che a volte “turistico” non vuol dire per forza “fregatura”.

foto di ehpien

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)

Commenti (0)

Feed RSS 2.0 dei commenti


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili