Ice Hotel: dalla Svezia al Canada con furore!

ICE HOTEL - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Mancano pochi giorni al debutto del secondo Albergo di Ghiaccio esistente al mondo: l’Ice Hotel Quebec-Canada, infatti, sarà inaugurato nella cittadina canadese di Quebec City il prossimo 19 gennaio 2006, e chiuderà i battenti dopo quattro mesi, ad aprile.

Il primo Ice Hotel fu costruito in Svezia, a Jukkasjärvi: merito dell’originale quanto intraprendente Yngve Bergqvist. Si narra che, in una sera del 1990, le baie di Jukkasjärvi erano tutte al completo, e alcuni visitatori mostravano una giustificabile preoccupazione: non sapevano dove alloggiare e non avrebbero potuto dormire in un campeggio o in una tenda di fortuna montata all’esterno, pena la possibilità di trasformarsi in autentiche sculture di ghiaccio! Yngve ebbe la brillante idea di farli pernottare in un igloo destinato all’allestimento di una mostra. Così, dai semplici blocchi di ghiaccio disposti in forma semisferica, un tempo costruiti dagli eschimesi per ripararsi dal freddo, gli svedesi decisero di costruire il maestoso Ice Hotel: 4 mila mtq. di superficie, 30 mila tonnellate di neve e 10 mila tonnellate di ghiaccio; camere per 120 ospiti, gallerie per mostre d’arte, ampie sale e saloni, diversi bar e addirittura un cinema. Il soggiorno include anche il supporto di un’equipe esperta che si dedica ai visitatori: un vero e proprio “manuale di sopravvivenza”, che fornisce informazioni sul modo più appropriato per coricarsi (la temperatura arriva anche a 35° sotto lo zero e speciali sacchi a pelo e coperte sono indispensabili), sulle meraviglie naturali esistenti a Jukkasjärvi e nei dintorni (per esempio, il Torne River, raggiungibile in barca o con scooter da neve) e sulle molteplici attività praticabili, come lo scii e la pesca. Equipaggiamento compreso, ovviamente.. Daltronde, Jukkasjärvi significa “luogo d’incontro”, il più adatto ad accogliere le migliaia di turisti che vengono da ogni parte del mondo per alloggiare o visitare l’Ice Hotel…magari per sposarsi nella piccola cappella che la struttura mette a disposizione…

In Svezia, infatti, molti matrimoni vengono celebrati negli igloo: posti a sedere, altare e cappella sono completamente realizzati in ghiaccio e sovente la cerimonia è officiata da un prete donna. E come rinunciare, alla fine del pranzo nunziale, ai mirtilli artici, serviti con gelato al fior di latte (hjortronbär) o con un delizioso budino di latte e uova cotto al forno (ostkaka)?
Ghiaccio a parte, la Svezia è una nazione che vanta innumerevoli scoperte, dalla dinamite alla chiave inglese, dai fiammiferi agli imballaggi Tetra Pak; e non dimentichiamo la multinazionale IKEA, che arreda milioni di case nel mondo grazie ad un design innovativo e semplice. L’amore per l’arte in tutte le sue forme è, infatti, una prerogativa dell’intero Paese, dove sono dislocati ben 300 musei.

E se la vostra meta fosse la capitale, Stoccolma, potreste visitare le sue innumerevoli gallerie artistiche, all’incirca un centinaio. Da non perdere, infine, la Thielska Galleriet di Ernest Thiel, situata sull’isola di Djurgården: una villa-museo in stile Art Nouveau nascosta fra gli alberi, progettata da Ferdinand Boberg nel 1904 per un committente insolito e ribelle, amante dell’arte e della natura come Thiel. Una salone dedicato a Munch espone le opere di Vuillard, Gauguin, Van Gogh, Toulouse-Lautrec, Maillol e Rodin; ambienti privi di finestre, pensati per utilizzare al meglio le pareti come strumenti espositivi, creano un’atmosfera mistica; e poi tante altre opere di artisti svedesi, che esprimono inquietudine ed angoscia (Thiel li aiutò, acquistandole, perché sentiva la loro stessa sensazione di inadeguatezza verso la società borghese di cui faceva parte).

Comunque, se non potete andare in Svezia o in Canada, non scoraggiatevi: l’Absolute Icebar costruito da Alessandro Rosso, in compartecipazione con l’originale Ice Hotel di Jukkasjärvi e la svedese Absolut Vodka, vi accoglierà in piazza Gerusalemme, a Milano; così, con un po’ di fantasia, potrete assaporare l’atmosfera dell’originale icebar della città di Stoccolma.

Deborah Baldasarre

Link utili:
Thielska Galleriet
Mappe stradali Stoccolma
Ice Hotel

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
ice hotel ice hotel ice hotel ice hotel ice hotel



Articoli correlati

Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Westhouse Hotel: a New York l’albergo del buon riposo (4 Dicembre 2013)
Viaggiare a dicembre: ecco 7 ottime scuse (3 Dicembre 2013)
Le 10 migliori città del 2014 secondo Lonely Planet (30 Ottobre 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili