In Croazia, al Santuario del Presepio vivente

CROAZIA PRESEPE VIVENTE - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Ad Aljmaš, noto santuario mariano della Croazia orientale, per il secondo anno consecutivo sarà allestito un presepio vivente. La sacra rappresentazione avrà luogo alla Vigilia di Natale, il giorno di Natale, il 26 dicembre ed il giorno dell’Epifania.

Il presepio, simbolo della mangiatoia nella quale fu deposto il bambinello dopo essere venuto alla luce nella grotta di Betlemme, fa parte della tradizione natalizia più antica.
Sebbene la consuetudine d’allestire il presepio vivente, ispirata ad un fatto avvenuto oltre duemila anni fa, sia presente in alcuni paesi da più di due secoli, l’evolversi degli eventi storici ha voluto che in Croazia fosse introdotta soltanto di recente.
Il primo presepio vivente è stato allestito, alcuni anni fa, davanti al sagrato della Cattedrale di Zagabria, poi ad Osijek e, dallo scorso anno, anche nel Santuario di Aljmaš dedicato alla Madonna della Consolazione. La regione di Aljmaš, che deve la propria notorietà soprattutto al santuario mariano, col progetto del presepio vivente desidera sottolineare la dimensione spirituale delle festività natalizie.
Il primo presepio vivente è stato allestito l’anno scorso grazie all’impegno di una cinquantina tra volontari e donatori al motto “Seguite la stella cometa di Aljmaš”. Sulla Piazza braće Radić, oltre al presepio, saranno allestiti anche diversi spazi espositivi con tutto il patrimonio etnografico locale, che comprende la produzione di prodotti artigianali e di dolci natalizi, diversi laboratori per imparare a realizzare le corone di paglia tipiche del periodo dell’Avvento, ed officine artigiane in rappresentanza degli antichi mestieri.

L’atmosfera natalizia sarà resa ancora più solenne da una serie di concerti che si terranno all’interno della chiesa. Con un occhio di riguardo alla dimensione spirituale della festa, lo scopo primario è quello di creare un’offerta d’eventi e manifestazioni capace di attrarre l’attenzione dei turisti non solo a Natale, ma tutto l’anno.

Aljmaš diventa ufficialmente luogo di pellegrinaggio nel 1704. La fondazione del Santuario mariano avvenne ad opera dei Gesuiti, i quali vi portarono una statua raffigurante la Vergine proveniente dalla località di Lugo (Laško) Baranja. Proclamata parrocchia nel 1807, nel 1857 il vescovo Strossmayer donò al Santuario una nuova statua della Madonna, realizzata a Vienna (che è poi quella attuale).
Durante l’ultima Guerra per la Patria, la statua fu trasportata e custodita ad Osijek, per poi fare ritorno ad Aljmaš nel 1998. L’anno successivo venne dato il via ai lavori di costruzione della nuova chiesa del Santuario, la terza in tre secoli.

La fine dei lavori di costruzione e la sua consacrazione, avvenute nel 2004, sono coincise con la celebrazione del tricentenario della fondazione del Santuario. Nel 2006 sul monte alle spalle di Aljmaš, nell’ambito del Calvario che i Gesuiti eressero nel lontano 1726 ma che, nei secoli, subì varie distruzioni e devastazioni, è stato realizzato e consacrato un percorso della Via Crucis lungo ben 480 metri e pavimentato con mattonelle in calcestruzzo. Lungo il percorso sono state piazzate 14 grandi croci di rovere in ricordo delle altrettante stazioni della Via crucis, ognuna corredata dal testo della stazione inciso su una lastra di marmo.
I lavori di costruzione del santuario sono completamente terminati nel 2007 ed hanno compreso la realizzazione di un nuovo piazzale per i pellegrini, diversi confessionali, uno spazio comune, una cappella, una sala, un negozio per la vendita di souvenir ed un blocco di servizi igienici. Oltre alle opere di pavimentazione dell’area, s’è provveduto alla sistemazione del verde attorno al santuario, arricchito con tante siepi decorative e piante da fiore.

Aljmaš, tra i santuari più importanti della Croazia, è un luogo di preghiera e pellegrinaggio che richiama ogni anno circa 100.000 fedeli, soprattutto il 15 agosto, giorno della festa dell’Assunta.

Maggiori informazioni su:
Ente per il turismo della Contea Osječko-baranjska

Ente Nazionale per il turismo della Croazia

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
Croazia presepe vivente Croazia presepe vivente Croazia presepe vivente Croazia presepe vivente Croazia presepe vivente Croazia presepe vivente Croazia presepe vivente Croazia presepe vivente



Articoli correlati

SaltaSu Family, l’offerta Alitalia per far volare la famiglia: dettagli e condizioni (26 Novembre 2013)
Halloween 2013, le alternative: Dìa de los Muertos in Messico (17 Ottobre 2013)
Corsica, Salento e Croazia: le mete più cercate su Google (4 Agosto 2013)
Lonely Planet rischia di chiudere: è la fine della guida più famosa del mondo? (22 Luglio 2013)
Bergamo - Varsavia a 19.99 euro: Ryanair festeggia il primo anno del collegamento con la capitale polacca (17 Luglio 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili