In fuga dal Natale: 5 destinazioni dove non si festeggia

san pietroburgo

Per chi cerca la fuga dal Natale e dallo stress che spesso suscita, una buona idea è quella di andare in uno dei tanti paesi dove non viene festeggiato.
Ecco qualche consiglio.

La prima buona notizia è che per fuggire al Natale non è sempre necessario andare dall’altra parte del mondo. Una volta evitata l’Europa diciamo che tutto va bene: i paesi di religione musulmana non festeggiano il natale per cui è sufficiente attraversare il Mar Mediterraneo e siamo salvi.

Una prima destinazione più che buona è, dunque, Istanbul. La capitale turca è una meta sempre piacevole, complice anche il clima non afoso e la mancanza di turisti che l’affollano. A Istanbul non troverete mercatini di Natale o addobbi, ma potrete rilassarvi in un hammam, girare tra mercatini di spezie e stoffe, sorseggiare tè e ammirare gli splendidi panorami sul Bosforo.

Anche in Marocco, trattandosi di paese a maggioranza musulmana, il Natale non si festeggia. La destinazione nord africana merita in ogni stagione, quindi perchè non approfittarne?

Cambiamo decisamente zona. A San Pietroburgo il Natale si festeggia, ma il 7 gennaio. Il 25 Dicembre potete dunque stare tranquilli: nessun brindisi, nessun panettone e nessuno scambio di auguri. La città russa è uno splendore: costruita su progetti di grandi architetti, ricca e sfarzosa, si affaccia sul Mar Baltico ed è divisa tra isolotti e canali sul fiume Neva. Un fascino antico ed elegante, quello di San Pietroburgo, certamente troverete un gran freddo, ma la città è piena di eleganti caffè dove sostare al caldo.

La fuga dal Natale, con molta sorpresa, può portarvi a finire in Scozia. Non che lì il Natale non esista, ma una buona idea potrebbe essere quella di rifugiarsi a Gairloch, nel nord del paese, e soggiornare in un faro oggi B&B. Avevamo parlato di fari riconvertiti in strutture ricettive per soggiorni suggestivi. Questo di cui parliamo promette altrettanto fascino: volete mettere un Natale con vista sul mare magari in tempesta accompagnati da una bottiglia di whisky scozzese?

Infine, se quanto vi abbiamo segnalato vi sembra ancora poco e del Natale non volete proprio sentire parlare, la Nuova Irlanda in Papua Nuova Guinea è quello che fa per voi. Il clima è mite, certamente non troverete abeti addobbati e potete trascorrere le feste girando il paese in bicicletta.
In questo modo sarete certi di cancellare il Natale una volta per tutte.

fonte Tutto Gratis Viaggi
foto di loriszecchinato

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)
Natale 2013: a Londra si accendono le luci (8 Novembre 2013)
Mercatini di Natale 2013: a Stoccarda dal 27 novembre al 23 dicembre (5 Novembre 2013)
Istanbul: inaugurato il nuovo tunnel del Bosforo (31 Ottobre 2013)
Svegliare un viaggiatore all’alba: ecco perchè (16 Aprile 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili