India tra templi e paradisi tropicali con Toassociati

INDIA TOASS - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Città sacre, templi affacciati sul mare, santuari affollati da pellegrini, mercati animati e profumati di spezie, villaggi dispersi tra le lagune delle “backwaters”: TOAssociati vi porta alla scoperta del Sud dell’India, nello stato di Tamil Nadu, patria dell’antica civiltà dravidica, e in Kerala, dove regna una vegetazione lussureggiante, spiagge bianche e foreste verdissime.

Un viaggio che vi condurrà negli estremi territori meridionali del grande continente indiano, l’area più autentica dell’India, a margine delle invasioni straniere, dove sono custodite le più antiche e ricche tradizioni induiste.
TOAssociati propone un itinerario che si snoda tra lo stato Tamil Nadu, terra del popolo Tamil, erede delle popolazioni dravidiche che hanno vissuto in India a partire da 5000 anni fa, il cui ritmo della vita è scandito dalle attività religiose, e il Kerala, la bellissima terra degli Dei, mondo di templi e di arte.

La ricchezza della cultura domina il Tamil Nadu: dagli albori della storia del popolo Tamil, nella regione sono fiorite espressioni culturali e artistiche di altissimo livello, quali l’architettura religiosa, la danza e la musica.
Spesso ci si riferisce a questo Stato come “il Paese dei templi”, maestosi e caratterizzati dalle “gopuram”, torri piramidali poste all’ingresso dei templi Dravidici, ricoperte di statue policrome di divinità, demoni, uomini e animali.

L’itinerario non può che cominciare dalla capitale Chennai, conosciuta anticamente con il nome di Madras, dove l’architettura, le tradizioni, le abitudini dei cittadini e i nomi delle vie della città mostrano un’alternarsi di numerose culture: cinese, armena e portoghese. Nel Tamil Nadu è nata la famosa danza ritmica indiana “Bharat Nathyam” che veniva eseguita nei templi in onore degli dei. È uno stile di danza classica che, ispirandosi alle sculture dei templi antichi, deriva da una tradizione femminile di danzatrici dei templi, le devadasi.

Come gli altri stili di danza indiana, comprende l’impiego di passi di danza pura e di gesti di danza interpretativa. Mentre la danza pura è costituita da movimenti ritmici sottolineati dal tintinnio delle cavigliere, la danza interpretativa si avvale di mudra, gesti delle mani, e di espressioni facciali, che interpretano il significato del testo cantato. Uno spettacolo di Bharat Natyam ha una struttura: si comincia dall’introduzione, nella quale si dedica l’esibizione alla divinità, per proseguire con una coreografia di passi ritmici. La parte centrale dello spettacolo presenta coreografie narrative, per le quali spesso vengono interpretati i bhajan, canti devozionali di poeti santi medievali, oppure parti di poemi epici come il Ramayana. Si conclude con un tillana, basato su sillabe ritmiche, e il ringraziamento a dio e al pubblico.

Si prosegue per Mahabalipuram, sito archeologico Patrimonio dell’Unesco e famoso per i templi posti sulla spiaggia di epoca Pallava, consacrati a Shiva e Visnu, per ammirare la suggestiva nascita del Sacro Gange, scolpita nella roccia e rappresentata con scene di animali e divinità.

A Tanjore o Thanjavur, l’antica capitale della dinastia Chola, si visita lo splendido tempio Brihadeshwara, Patrimonio dell’Umanità e massima espressione dell’architettura Chola, costruito alla fine del X secolo, con un’immensa cupola e una statua del toro Nandi di granito.

Dopo una sosta a Trichy, dominata dallo spettacolare Rock Fort temple, al quale si accede per una ripida scalinata scavata nella roccia e al complesso templare di Srirangam, uno dei più grandi dell’intera India, formato da 7 cinte murarie, templi e un cortile colonnato, si raggiunge il Kerala.

Il Kerala, la verde, rigogliosa e fertile regione degli aromi e delle spezie, posta tra la catena dei Ghat occidentali e il mare delle Laccadive, deve il nome a “kera”, palma da cocco che qui cresce ovunque.
Siete in una zona affascinante, dove il silenzio delle lowlands della costa e il blu delle onde, si alternano al verde delle palme da cocco delle fertili midlands e al profumo delle highlands coperte da foreste, piantagioni di tè, caffè e spezie.

Da Madurai, superando colline, vallate, foreste e piantagioni, si raggiunge la laguna di Kumarakom, la più importante riserva ornitologica del Paese, situata sulle rive del lago Vembanad, uno dei numerosi laghi che orlano la pittoresca rete di lagune della costa del Kerala, comunemente chiamate backwaters.

Il viaggio si conclude con una sosta a Cochin, una delle più grandi città del Kerala, antico porto lungo la via delle spezie, la cui architettura riflette le influenze della dominazione portoghese e olandese.

La proposta di viaggio è valida fino al 15 aprile 2009, è della durata di 8 giorni e 7 notti e come itinerario ha: Madras, Mahabalipuram, Konchipuram, Pondicherry, Tanjore, Trichy, Madurai, Periyar, Kumarakom, Cochin. Le quote sono di € 1.510 a persona in camera doppia, categoria standard (minimo due persone – VOLI ESCLUSI), € 1.995 a persona in camera doppia, categoria superior (minimo due persone – VOLI ESCLUSI) e comprendono: hotel prescelti, trattamento di mezza pensione, visite, ingressi ed escursioni come indicati nell’itinerario, guide locali parlanti italiano, 1 bottiglia d’acqua al giorno, assicurazione annullamento viaggio e interassistance, documentazione e set da viaggio.
Le quote non comprendono: viaggio aereo internazionale, tasse aeroportuali locali, le seconde colazioni, bevande, mance, spese di carattere personale e quanto altro non indicato ne “la quota comprende”.
Tariffa aerea: a partire da 560 Euro, tasse escluse.

ESTENSIONI: Laccadive e Dubai ed estensioni in resort specializzati in trattamenti ayurvedici.

Tutte le informazioni sono sul sito TOAssociati.

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
india toass india toass india toass



Articoli correlati

Viaggiare a dicembre: ecco 7 ottime scuse (3 Dicembre 2013)
SaltaSu Family, l’offerta Alitalia per far volare la famiglia: dettagli e condizioni (26 Novembre 2013)
Lonely Planet rischia di chiudere: è la fine della guida più famosa del mondo? (22 Luglio 2013)
Donne in viaggio da sole in India: consigli per la sicurezza (18 Luglio 2013)
Bergamo - Varsavia a 19.99 euro: Ryanair festeggia il primo anno del collegamento con la capitale polacca (17 Luglio 2013)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '2110' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '2110' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili