Isola del Giglio: un gioiello nel cuore del Mediterraneo

giglio

L’Isola del Giglio è al centro dell’attenzione ormai da oltre un mese. Il rocambolesco naufragio della Costa Concordia dello scorso 13 gennaio resterà certamente nella storia d’Italia e di quest’isola toscana, un angolo di mare e natura nel cuore del Mediterraneo. Oggi però vogliamo parlare del Giglio per le sue bellezze naturali e non per i fatti di cronaca.

Il pericolo di inquinamento è per adesso scongiurato: le manovre per l’estrazione del combustibile ancora presente nei serbatoi del transatlantico sono cominciate e sono affidate ai migliori professionisti del mondo. Perchè non pensare, dunque, a una vacanza all’Isola del Giglio che tanto può offrire al visitatore?

Il Giglio è una piccola isola dell’arcipelago toscano, famosa per le sue acque cristalline e i fondali meravigliosi, regno degli appassionati di diving o semplice snorkeling. L’Isola di Giannutri, a un passo dal Giglio, è una delle mete più frequentate dai sub.

Gli abitanti dell’isola sono, in inverno, poco più di un migliaio sparsi nei tre borghi del posto: Giglio Porto, Castello e Campese.
In estate però si arriva a oltre 20 mila presenze segno di quanto sia apprezzata questa località per le vacanze estive.

Raggiungere il Giglio è molto facile: si prende un traghetto da Porto Santo Stefano, a un tiro di schioppo da Orbetello, e in meno di un’ora di traversata si raggiunge la destinazione. Dal 13 gennaio e probabilmente fino all’estate, il vostro arrivo al Giglio è salutato dall’enorme relitto della nave Concordia spiaggiata davanti alla Gabbianara. Uno spettacolo agghiacciante e affascinante insieme che non manca di attirare curiosi e turisti.

I collegamenti con la terraferma sono garantiti dalla Maregiglio e dalla Toremar: qui e qui trovate orari e tariffe.

Giglio Porto è un tipico borgo marinaresco: case basse, vicoli stretti che arrivano al mare, scorci meravigliosi. Proprio sul porto si trova La Paloma, un ristorante apprezzato e noto, che vi delizierà con la sua cucina spontanea.

Ma sono tanti i ristoranti e le semplici trattorie dove gustare l’ottimo pesce locale e il meglio della tradizione culinaria toscana. I gigliesi poi sono gente semplice e molto accogliente e non è difficile trovare qualcuno con cui scambiare quattro chiacchiere.

In meno di dieci minuti di auto potete raggiungere Castello, uno dei borghi medioevali più belli d’Italia. Qui il tempo sembra essersi fermato e passeggiare nel labirinto dei vicoli con ogni tanto il mare che si apre davanti a voi è davvero piacevole.

Un ristorante che vi consigliamo vivamente è l’Arcobalena: gestito da un giovane cuoco, qui si beve dell’ottimo vino anche di produzione propria e si mangiano piatti semplici, ma preparati con grande cura e con prodotti locali. L’ambiente è amichevole, spesso con musica dal vivo.

I paesi del Giglio sono collegati tra loro anche da un servizio taxi e da bus locali. Potete portarvi l’auto se volete, ma cercate di non scegliere i periodi di massimo afflusso turistico. I gigliesi dicono che i periodi migliori per visitare questa bellissima isola sono giugno e settembre. Luglio e agosto sono davvero trafficati e rischiate di non godere appieno delle bellezze di questi luoghi.

Le strutture ricettive non mancano: alberghi, b&b, appartamenti in affitto e il campeggio di Campese, la Baia del Sole di cui si dice un gran bene. Sul sito della Pro Loco Isola del Giglio trovate indirizzi, suggerimenti e tutte le informazioni di cui avete bisogno.

Insomma, l’Isola del Giglio merita di essere visitata e non certo, o non solo, per il relitto di una nave da crociera

foto di Stefano Liboni

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)

Commenti (1)

Feed RSS 2.0 dei commenti

  1. segnalo un nuovo sito di comparazione prezzi dei traghetti per l’Isola del Giglio


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Italia
    Napoli
    Roma
    Genova
    Milano
    Torino
    Salento
    Palermo
  Toscana
    Elba
    Firenze
    Perugia
  Veneto
    Venezia
    Verona

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili