La casa di Béla Bartók, a Budapest

BELA BARTOK - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Riapre, dopo un lungo periodo di ristrutturazione, la casa-museo di Béla Bartók (1881-1945), a Budapest. Noto compositore ungherese, vissuto in questa residenza dal 1932 al 1940, si trasferì a New York per motivi politici, e lì rimase fino alla sua morte. Oggi la sua musica rivive nelle sale dell’edificio.

La casa fu edificata nel 1924, mentre il museo è stato inaugurato nel 1981, in occasione del centenario della nascita del musicista. Entrando nelle stanze in cui egli stesso amava girovagare, in particolare in quella che custodisce l’esposizione permanente dei suoi lavori, allestita al secondo piano, si ha quasi l’impressione che Bartók stia suonando il suo pianoforte Bosendorfer, per allietare i suoi ospiti.
Dopo aver perfezionato le sue abilità di pianista presso l’Accademia Musicale di Budapest, il compositore approfondì il canto popolare del suo Paese, e si dedicò alla raccolta e trascrizione del patrimonio musicale folklorico dei Balcani e arabo.
Lavorò con sua moglie e con il noto violinista Szigeti fino al traferimento negli Stati Uniti.
Nel museo l’atmosfera è pervasa dalle influenze sia delle musiche di Brahms e Wagner, Debussy e Ravel, sia del folklore musicale europeo dell’epoca, da cui scaturiscono melodie d’avanguardia, pronte ad accogliere le continue trasformazioni linguistiche musicali.
La casa-museo, poi, le diffonde attraverso concerti e programmi musicali.

Nella città di Budapest i visitatori possono usufruire di una vasta gamma concerti di musica classica e leggera, e di spettacoli teatrali, che hanno come protagonisti apprezzati artisti nazionali ed internazionali. Il Festival Primaverile ed il Festival Autunnale di Budapest sono gli eventi maggiormente rappresentativi dell’esibizione musicale, ma anche teatrale, cinematografica e figurativa, della capitale.

Dalla casa-museo di Béla Bartók, l’itinerario musicale porta agli spettacoli di opera e di balletto del Teatro dell’Opera e del Teatro Erkel, alle operette di Kálmán, Lehár e ?brahám nel Teatro dell’operetta ed ai famosi musical.
Nel Teatro Madách “Il fantasma dell’opera” è in scena per tutto l’anno; nel Teatro Merlin il palcoscenico ospita rappresentazioni in lingua straniera; i danzatori popolari, infine, si esibiscono al Vigadó di Buda e nel Palazzo Danubio.

Deborah Baldasarre

Link utili:

Béla Bartók Memorial House
Viaggi Budapest
Hotel Budapest

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
bela bartok bela bartok bela bartok bela bartok bela bartok



Articoli correlati

Balaton Sound 2011: dal 7 al 10 luglio il festival della musica elettronica sul lago Balaton (15 Giugno 2011)
Budapest: Sziget Festival 2009 (24 Luglio 2009)
Viaggi solidali: l’Ungheria per l’Abruzzo (14 Luglio 2009)
Appuntamenti con folclore, arte e tradizioni in Ungheria (30 Gennaio 2009)
Natale 2008 nei castelli ungheresi (4 Dicembre 2008)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '135' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '135' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili