Lago di Loch Ness: il mostro delle highlands

LAGO DI LOCH NESS - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Il mostro di Lock Ness vive in un lago di Scozia, il famoso lago di LochNess per l’appunto (Loch in gaelico significa proprio “lago”). E’ un grande specchio d’acqua che si estende tra Inverness, a nord, e Fort William, a sud coprendo una aerea di circa 65 km quadrati all’interno delle magnifiche highlands scozzesi.

Il lago è un’importante riserva d’acqua per le turbine idroelettriche di Foyer; nella parte sudorientale del lago, vicino a forte William, vi sono alcuni “crannog” (isole artificiali, probabilmente risalenti all’età del ferro).
Ma non è certo questo a rendere il “lago” di Ness famoso in tutto il mondo. Il suo più illustre abitante, Nessie, che svernerebbe negli altopiani scozzesi addirittura fin dal 690 d.c.

Partono proprio da questa data i primi avvistamenti. Il monaco irlandese San Colombano racconta nella sua Vita Sancti Columbae, la morte di un pescatore che soggiornava i un paese sulla costa del lago brutalmente ucciso da una “selvaggia bestia marina” che in seguito il monaco stesso sarebbe riuscito ad allontanare grazie alle preghiere. Sappiamo che la tradizione di “incontri” e “scontri” tra religiosi e creature mostruose ha una storia antichissima e proprio il patrono dei “cugini” scozzesi, San Giorgio, è famoso per la sua lotta vittoriosa contro il drago.
Se usciamo dal mito i primi “avvistamenti” di Nessie documentati nell’era recente partono dal 1930 ma si concentrano soprattutto dopo gli anni ‘80 del XX secolo.

Ma chi è Nessie? Un parente della famiglia dei dinosauri, probabilmente marino del tipo dei plesiosauri, sopravvissuto dal mesozoico? Certo la scienza oppone il suo forte diniego all’esistenza del “mostro”. Niente tracce, nessun resto, impossibilità di alimentarsi adeguatamente per un predatore in un lago tutto sommato piccolo come il Loch Ness.
Sta di fatto che ancora oggi il mito resiste e richiama sul lago frotte di turisti. Se anche voi volete fare una capatina sul posto a constatare quanto meno la bellezza delle highlands il modo più semplice è quello di prendere un volo low cost per Edimburgo o Glasgow e poi proseguire in treno o pullman o affittando un autovettura. Nel frattempo sul sito ufficiale trovate report degli ultimi avvistamenti e anche una serie di webcam per monitorare da casa le capatine in superficie del mostro.

Foto di Lyng883, michael@twistyfoldy.net, Lorentey, ccgd.

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
Inverness, Lago di Loch Ness Lago di Loch Ness LochNess Il lago di Loch Ness dall'alto Lock Ness Il mostro di Loch Ness?



Articoli correlati

Viaggio in Scozia sui treni di lusso della Royal Scotsman (4 Ottobre 2012)
Paesi più ospitali del mondo secondo Lonely Planet, seconda parte (29 Giugno 2012)
In fuga dal Natale: 5 destinazioni dove non si festeggia (13 Dicembre 2010)
Una notte al faro (5 Luglio 2009)
Un’isola per l’estate (1 Giugno 2009)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili