Museo Egizio al Cairo: dopo la rivoluzione a piazza Tahrir cerca di tornare alla normalità

cairo

Il Museo di Antichità Egiziane del Cairo è uno dei più interessanti al mondo. Conosciuto come Museo Egizio, raccoglie la collezione più estesa di reperti archeologici egiziani che ci sia: oltre 136 mila pezzi che raccontano la storia e la cultura di una delle civiltà più affascinanti del nostro passato.

Il Museo sorge in piazza Tahrir, nel centro della città. La piazza è diventata famosa in tutto il mondo con la rivoluzione dello scorso anno che ha dato il via alla Primavera Araba, uno dei momenti più significativi degli ultimi anni.

Trovandosi proprio nel cuore del Cairo, là dove gli scontri e le proteste hanno avuto luogo, il Museo Egizio ha riportato danni e saccheggi. Resterà nella storia l’immagine dei cittadini che con una catena umana si sono stretti intorno al museo per proteggerne il prezioso contenuto.

Eppure, nonostante l’impegno della popolazione locale, da un rapporto del museo stesso, sembra che alcuni oggetti siano stati trafugati. Inutile dire che il valore è inestimabile: gran parte della cultura egiziana che, nonostante gli studi, appare ancora avvolta di mistero, è raccolta e conservata proprio qui al Cairo.

Il Museo stesso è sorto nel 1835 per porre un freno al saccheggio indiscriminato di reperti archeologici che dall’Egitto andavano a rimpolpare collezioni estere. Esistono musei egizi un po’ in tutto il mondo: Londra, Berlino, Torino hanno collezioni di grande interesse, ma la più estesa è senza dubbio quella che si trova al Cairo.

Durante gli scontri di piazza Tahrir, la struttura del Museo Egizio ha subito diversi danni a seguito di bombe molotov e sassaiole indiscriminate. Lo stesso esercito è intervenuto per spegnere il fuoco e la popolazione, come dicevamo, consapevole dell’inestimabile valore del museo, ha fatto di tutto per proteggerlo da sciacalli senza scrupoli in cerca di soldi facili.

Tuttavia, ben due mummie faraoniche sono state danneggiate e circa dieci pezzi mancano all’appello. Il governo egiziano sostiene che i tesori danneggiati sono stati recuperati, mentre non è del tutto chiaro se manchino reperti o no. Le informazioni sono abbastanza confuse.

Oggi a 21 mesi di distanza il Museo sta cercando di tornare alla normalità. Le collezioni sono sempre bellissime e non si può certo visitare il Cairo senza far tappa qui. Certamente la struttura ha un disperato bisogno di fondi: il palazzo è fatiscente e la sicurezza necessita di essere migliorata.

Pur ospitando la collezione più estesa del mondo, il museo non è grandissimo e si sviluppa principalmente su due piani. I reperti sono tantissimi e disposti in ordine cronologico: tutta la storia dell’antico Egitto così come la conosciamo vi passerà sotto gli occhi.

Il senso di stordimento che proverete è comune: per questo consigliamo una visita in due giorni, oppure prendetevi una pausa nel giardino al primo piano. Dopo gli scontri della rivoluzione il negozio di souvenir è chiuso e non si sa quando riaprirà.

Il Museo Egizio del Cairo ha bisogno di essere sostenuto: la maggior parte degli introiti arriva dal prezzo dei biglietti. Il neo eletto presidente Morsi ha confermato la volontà di occuparsene valorizzandolo al meglio: speriamo lo faccia presto.

foto di rocor

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili