Ragazze filippine nude per la Peta

RAGAZZE FILIPPINE NUDE PETA - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Nelle grandi capitali del mondo capita di vedere un po’ di tutto. Un gruppo di belle donne filippine (e non) abbigliate di sole foglie di lattuga? Ecco questa non è certo la prima cosa che viene in mente quando si porta il pensiero a Manila, capitale delle Filippine. E’ invece quello che hanno fatto lo scorso 19 aprile 2008 tre attiviste della Peta, People for the Ethical Treatment of Animals, l’associazione no-profit americana (ma con sedi in tutto il mondo) che lotta per i diritti degli animali.

Si sono presentate in piano centro di Manila con degli abitini estremamente succinti cuciti con foglie di lattuga. Il traffico della città, già caotico di suo, è andato letteralmente in tilt a causa dell’insolita inziativa.

L’obiettivo è stato chiaramente quello di spingere i filippini a passare ad una dieta vegetariana. E non a caso l’invito era rivolto ad un paese dove il consumo di pasti nelle catene di fast food, soprattutto per ragioni di costi, è in costante crescita.
Le attiviste seminude sono subito state ribattezzate “ragazze lattuga”. Hanno posto il loro punto di azione nella centralissima piazza Miranda. Qui hanno posto un loro banchetto informativo con depliant ed esempi di diete senza carne donati ai passanti. Una delle “ragazze lattuga”, Ashley Fruno, ha spiegato che: “La produzione di carne ha un impatto devastante sul pianeta. Ci sono tante deliziose alternative vegetariane alla carne e gustarle diventa un piacere che aiuta anche ad abbattere il riscaldamento globale”.

La Peta è impegnata su quattro fronti principali: l’allevamento intensivo (celebri le battaglie contro le grandi catene fast food per gabbie più larghe per gli animali), la vivisezione e gli esperimenti che utilizzano animali, l’allevamento di animali da pelliccia e l’uso di animali nei circhi e nei parchi di divertimento. Non è la prima volta che la Peta ha proposto la via vegetariana. In un suo vecchio spot usava persino Gesù come “testimonial”. L’organizzazione ha sottolineato che anche le Nazioni Unite hanno posto in risalto come “allevare bestiame produce una percentuale di emissioni di gas ad effetto serra nettamente superiore a quella prodotta da automobli, autocarri, aerei o imbarcazioni. Nutrire e trasportare gli animali da macello e immagazzinare la loro carne comporta un considerevole spreco di energia”.

Foto di LiveU4, coolzor.

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
Charlotte Ross nuda per la Peta Famke Janssen nuda per la Peta Joanna Krupa nuda per la Peta Pamela Anderson nuda per la Peta Campagna della Peta per il vegetarianesimo Peta Pubblicità della Peta contro il consumo di carne Supporter della Peta posano nudi



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)

Commenti (1)

Feed RSS 2.0 dei commenti

  1. bah


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili