Rilasciati i turisti rapiti in Egitto

EGITTO - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Vi avevamo parlato nei giorni scorsi del gruppo di turisti rapiti lo scorso 19 settembre in Egitto (cinque dei quali italiani) nella zona di Assuan. Oggi è arrivata la notizia che tutti si aspettavano: i turisti sono stati rilasciati e sono in buone condizioni di salute, la conferma ufficiale è giunta anche dal ministro del turismo egiziano Zoheri Garana.

Anche il ministero degli esteri italiani, per bocca del ministro Frattini, ha confermato l’avvenuto rilascio. Come? Il ministro ha spiegato che la liberazione è stata resa possibile “da un’attività ancora non raccontabile”. Un modo un po’ sibilino ma forse anche comprensibile a così poca distanza dai fatti.
Frattini ha poi aggiunto che il rilascio è “il risultato di una collaborazione internazionale della quale dobbiamo essere davvero grati alle autorità degli altri Paesi che hanno lavorato con noi.

Su dove gli ex ostaggi siano stati recuperati è ancora fitto il mistero, pare invece sicuro l’intervento nella liberazione dei servizi e di militari italiani ma non c’è stato un intervento di forza e nemmeno un cedimento alle richieste dei rapitori con il pagamento del riscatto pattuito. Questa ultima informazione l’ha data alla stampa il ministro della difesa dell’Egitto Mahamed Hussein Tantawi che però ha aggiunto che metà dei sequestratori sono morti (in circostanze ancora da chiarire visto che da parte italiana si è negato il blitz).

Sulla possibile identità (è nazionalità) dei rapitori nei giorni scorsi la stampa egiziana si è sbizzarrita in ipotesi: si è parlato di predoni provenienti dal Ciad o dalla Libia, poi di terroristi di Al Queda, ora il quotidiano Al Ahram fa trapelare un’ulteriore possibilità: sarebbero sudanesi provenienti dal Darfur interessati a destabilizzare il turismo egiziano con lo scopo di promuovere l’indipendenza dello stesso Darfur.
Vi renderemo conto nei prossimi giorni di eventuali novità per quanto riguarda le indagini e i possibili rischi di viaggio in Egitto.

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
Moschea El Azhar, Il Cairo Il Cairo, Egitto Piramidi di Giza, Egitto Sfinge, Egitto



Articoli correlati

Viaggiare a dicembre: ecco 7 ottime scuse (3 Dicembre 2013)
Museo Egizio al Cairo: dopo la rivoluzione a piazza Tahrir cerca di tornare alla normalità (8 Ottobre 2012)
Vacanze a settembre: le offerte last minute (6 Settembre 2011)
Viaggi e architettura: ecco alcuni tra gli edifici più belli al mondo (5 Luglio 2011)
Vacanze ecologiche: i migliori hotel al mondo (20 Maggio 2011)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili