Rynair: attenzione ai costi aggiuntivi


Continuiamo a parlare di low cost. Dopo avervi riportato un po’ di discussione sui vari aspetti positivi (il prezzo) e meno (la scarsa chiarezza del sito su tutti i costicini aggiuntivi che si sommano via via durante la prenotazione) del volare con Ryanair proseguiamo il discorso riferendoci soprattutto al pagamento on line.

Abbiamo trovato molti commenti in rete che segnalano una certa forma di strana “selezione” delle carte con cui poter prenotare. Pare che spesso segnalando una ricaricabile il sistema di prenotazione vada in tilt e aspetti fino a quando si passi ad una carta “normale”. Ad esempio questo accade con Visa Electron, si deve selezionare Visa ma con una bella sovratassa di 12 euro (con Visa Electron non si pagano tasse, con la Visa “semplice” sono appunto 12 di extra).

Problema di diverso genere ma comunque molto gravoso per chi parte da Orio al Serio. Sul forum di Irlandando segnalano che in molti casi proprio a causa della nebbia i voli vengono cancellati o spostati a Genova quando altre low cost li spostano invece a Malpensa rendendo minimi i disagi per i viaggiatori. Si segnala inoltre la mancanza di informazione in loco con un’assenza totale di personale di terra che aiutasse i passeggeri a capire cosa stava succedendo. Dopo una lunga attesa solo l’altoparlante dell’aeroporto segnala la cancellazione.

Spesso poi si segnala la condizione non certo idilliaca degli aeromobili. Sporchi, stretti, con il personale perennemente alterato. E le code. Scrive Luca: “Si fa la fila per camminare, si fa la fila per far pipì, si fa la fila per fare il check-in, si fa la fila per pagare il peso extra del bagaglio o per pagare il bagaglio stesso se non lo si è fatto prima, si fa la fila per togliersi cinta, scarpe, svuotarsi le tasche delle monetine e mostrare il portatile, si fa la fila per prendere un cornetto ed un caffè, si fa la fila per l’imbarco e se si paga la fila non si fa. Si fa la fila pure per salire la scaletta (piacevole soprattutto in giornate fredde e ventose come oggi a Francoforte) e non solo: si fa la fila e si fatica anche per trovare un posto per sedersi, si fa la fila per riporre il bagaglio (che di solito non trova posto a meno di 4 o 5 posti di distanza) e si rifà la fila per scendere dall’aereo”.
Ma è lo stesso Luca a spiegarci che in definitiva tutti questi disagi si sopportano anche quando si vede la differenza di prezzo con Alitalia: “Un biglietto Roma-Dublino può costare anche 1180 Euro! Ma chi lo prende un volo del genere?!”.

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

San Valentino 2012 a Parigi: offerte voli low cost (23 Gennaio 2012)
Ryanair Cash Passport: la prepagata per non pagare le commissioni sui voli Ryanair (19 Dicembre 2011)
Voli low cost: Vueling incrementa i voli dall’Italia anche per Capodanno (10 Dicembre 2010)
Voli India: nuovo collegamento diretto Milano - Delhi (1 Ottobre 2010)
Repubblica Dominicana: voli diretti per la Costa Nord (29 Settembre 2009)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '1801' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '1801' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili