Sciopero dei musei in Italia venerdì 12 novembre

scala di uscita musei vaticani

Se avete intenzione di trascorrere il prossimo fine settimana in giro per musei dobbiamo purtroppo dirvi di cambiare idea: venerdì 12 novembre è infatti in programma lo sciopero dei musei italiani.

L’Italia è uno dei paesi con il più ricco patrimonio artistico e culturale al mondo. Musei, siti archeologici, luoghi di interesse culturale: nel nostro paese sono tantissimi, ma, spesso, vivono una vita difficile.
E’ di questi giorni il crollo della Domus dei Gladiatori a Pompei. Una perdita gravissima per il patrimonio culturale italiano, vittima di incuria e mala gestione.

La situazione generale non è delle migliori e, come se non bastasse, sono previsti altri e nuovi tagli a tutte le organizzazioni culturali.
Per cercare di far fronte alla crisi, il governo ha infatti stabilito una serie di manovre correttive che interessano in particolare le istituzioni culturali tra cui la riduzione del personale o delle spese dedicate all’organizzazione di mostre e per la pubblicizzazione delle stesse.
A questo si aggiunga l’eliminazione di circa 280 milioni di euro solitamente destinati al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.
E’ dunque chiaro che il mondo culturale italiano si trova in una brutta situazione e un quadro economico del genere non fa che aggravare il momento, ponendo le basi per un impoverimento nell’offerta e nella gestione museale, ma non solo, italiana.

Per contrastare un quadro di questo genere i rappresentanti della cultura italiana hanno organizzato una giornata di sciopero venerdì 12 novembre. I promotori dell’iniziativa sono Federculture, Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Fai (Fondo Ambiente Italiano). All’iniziativa, chiamata “Porte chiuse, luci accese sulla cultura”, non aderiscono solo i musei: biblioteche, siti archeologici, luoghi di spettacolo faranno sentire la loro voce contro una manovra iniqua e pericolosa per la gestione del patrimonio italiano.
Le modalità di adesione sono diverse: alcuni musei chiuderanno i battenti per l’intera giornata, altri solo un paio d’ore altri ancora protesteranno silenziosamente facendo accedere i visitatori gratuitamente.

Un’iniziativa importante da sostenere in ogni modo per far si che il mondo della cultura italiana non viva più altre pagine drammatiche come quella di Pompei.

fonte Tuttogratis Viaggi
foto di mastino70

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

SaltaSu Family, l’offerta Alitalia per far volare la famiglia: dettagli e condizioni (26 Novembre 2013)
Lonely Planet rischia di chiudere: è la fine della guida più famosa del mondo? (22 Luglio 2013)
Bergamo - Varsavia a 19.99 euro: Ryanair festeggia il primo anno del collegamento con la capitale polacca (17 Luglio 2013)
Etna e Ville Medicee entrano nella lista dei Patrimoni Umanità UNESCO (24 Giugno 2013)
Bandiere Blu 2013: le migliori spiagge italiane con sempre in testa la Liguria (15 Maggio 2013)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '3329' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '3329' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili