Scoprire i vini della Sicilia Occidentale con Kempinski hotel Giardino di Costanza

hotel
La Sicilia è una terra generosa di colori e profumi. I sapori di quest’isola ne rispecchiano il carattere e anche i vini siciliani si sono conquistati un posto di rilievo nella produzione enologica italiana ed internazionale con i loro sentori fruttati e forti.
Una visita della Sicilia attraverso un itinerario enologico è un’occasione di grande arricchimento che infonde sensazioni indimenticabili. L’area occidentale dell’isola è infatti patria di vini importanti e Kempinski Hotel Giardino di Costanza, situato nei dintorni di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, è il miglior indirizzo per un soggiorno di alto livello in Sicilia.

Ci sono tanti modi per scoprire il carattere di una terra: mescolarsi alla gente, seguire percorsi poco noti, o ancora studiarne la storia attraverso i monumenti più insigni e quelli meno famosi che rivelano le origini del presente. In Sicilia, tutto ciò svela una terra complessa, fatta di chiaroscuri mozzafiato e di fascinazioni ancestrali.
C’è però un modo diverso, che alcuni attenti conoscitori attuano: è la via del vino.

Ecco le “tre vie” del vino, tre itinerari in Sicilia Occidentali per scoprire così l’essenza di questa terra.

La strada dell’Inzolia o Ansonica
I vini delle terre della Valle del Belice o delle Terre Sicane, compresi press’a poco tra il fiume Belice e il lago Arancio, sono prodotti in un’area che comprende paesi come Montevago, Santa Margherita Belice, Menfi, Selinunte, Sciacca e Sambuca. Sono insediamenti urbani dal tipico timbro agricolo in cui si respira un tono di vita lento e posato e in cui l’architettura non manca di offrire sorprese come la ricchezza barocca di Sciacca o la meraviglia del parco archeologico di Selinunte.
I vini di questa zona sono prevalentemente bianchi. Quattro DOC (Contessa Entellina, Menfi, Sambuca e Santa Margherita) che derivano da vitigni di pregio (Inzolia, Grecanico, Grillo, Fiano, Chardonnay e Catarratto per i bianchi, mentre i rossi vedono la prevalenza di Nero d’Avola, Cabernet Savignon, Merlot, Syrah e Nerello Mascalese). Il turista può assaporare vini come il Moscafratta di Agareno, Azimut Cantine Barbera, Pregio Casa Montalbano, Filangeri DOC, Mille e una notte Donnafugata, Chardonnay Planeta, MonteOlimpo, Feudo Arancio.

La strada del vino Alcamo DOC
Il Bianco d’Alcamo è un vino particolarmente fruttato che viene prodotto in un’area estesa da Castellammare del Golfo e Alcamo fino a Calatafimi, cittadina di origine araba, includendo una perla archeologica come Segesta. Sono paesi con uno stile di vita piuttosto vivace, ricchi di edifici prevalentemente del Sei e Settecento, con frequenti castelli di grande impatto monumentale. E’ diffusa anche la presenza di bagli, ville e masserie, nonché le architetture delle tonnare e dei mulini ad acqua. Punti forti del territorio sono anche le risorse ambientali: le riserve naturali di Bosco d’Alcamo su Monte Bonifato e dello Zingaro, il complesso di Monte Inici, la querceta di Angimbè, le acque termali segestane, il lago Poma e i corsi d’acqua.
L’Alcamo è un vino DOC di moderata gradazione alcolica che ha una rinomanza in tutto il territorio nazionale per la freschezza del suo gusto e il suo sapore intenso ma gentile.
Tra i produttori spicca l’azienda Ceuso.
A Balestrate, al confine tra le province di Palermo e di Trapani, ha sede in un antico baglio ristrutturato l’azienda Fatascià, nome onomatopeico legato al battito delle ali della capinera di Pantelleria, di Stefania Lena e Giuseppe Natoli, con l’aiuto dell’enologo Riccardo Cotarella. Tra i vini di punta prodotti da questa azienda segnaliamo l’Almanera (nero d’Avola in purezza), l’Enigma blend di uve autoctone (grillo – grecanico – inzolia ), il Rosso del Presidente, unico per il suo uvaggio di Nero d’avola e Cabernet franc, e L’Insolente classico e potente taglio di Merlot e Cabernet Sauvignon.

La strada del Marsala
Tra i vini siciliani il Marsala è diventato un simbolo conosciuto nel mondo intero e autentico orgoglio italiano. Il vino Marsala regala sempre sensazioni intense, avvolgenti e durature. Con le sue solari sfumature, il giallo dorato che vira verso l’ambra intenso, talvolta brillando di riflessi rosso rubino, esibisce un bouquet tanto più complesso ed elegante quanti sono gli anni che ha trascorso riposando nelle accoglienti botti di rovere.
L’area ha il suo baricentro nel comprensorio di Marsala, città magnifica di archeologia unita alla splendida arte monumentale barocca e a un lungomare di rara bellezza. I dintorni sono ricchi di vigneti e vignaioli, cantine private e sociali, enoteche e bagli, torri saracene e botteghe artigiane, musei e fattorie.
Vale la pena ricordare che il Marsala è il primo DOC italiano per anzianità. Ve ne sono di vari tipi diversificati per invecchiamento: Fine, di 1 anno; Superiore, di 2 anni; Superiore Riserva tra i 2 e i 4 anni; Vergine, 5 anni; Vergine Riserva oltre i 5 anni d’invecchiamento. È prodotto da circa venti aziende nel territorio delle provincia di Trapani e proviene dai vitigni Grillo, Catarratto, Pignatello, Calabrese, Nerello Mascalese, Damaschino, Inzolia e Nero d’Avola. I produttori hanno nomi famosi, come le Cantine Florio, Donnafugata e Rallo, oppure Pellegrino, De Bartoli, Martinez, Pipitone & Spanò, Fratelli Lombardo, Buffa.

Un viaggio in Sicilia alla ricerca dei sapori e dei luoghi d’origine della cultura di una delle terre più cariche di storia e di tradizioni d’Italia trova nel Kempinski Hotel Giardino di Costanza di Mazara del Vallo l’ospitalità più accogliente, situato com’è proprio in uno dei punti di confine fra le tre strade del vino. Il Kempinski Hotel Giardino di Costanza propone il pacchetto “Lasciati deliziare dai profumi del vino” che comprende: due pernottamenti in camera doppia Superior; prima colazione a buffet nel Ristorante Dubbesi; Transfer da e per le storiche cantine Florio a Marsala; una visita e degustazione nelle cantine Florio a Marsala; una cena (bevande escluse) con suggerimento di abbinamento vini delle cantine Florio; una spremuta di limone per la pelle (trattamento rilassante presso la nostra Spa); utilizzo gratuito delle Piscine, sauna e palestra. Costo dell’intero pacchetto per due persone nel 2008 a partire da Euro 855.

Per informazioni: Kempinski Hotel Giardino di Costanza

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '2187' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '2187' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Italia
    Napoli
    Roma
    Genova
    Milano
    Torino
    Salento
    Palermo
  Toscana
    Elba
    Firenze
    Perugia
  Veneto
    Venezia
    Verona

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili