SkyEurope: fallimento, voli cancellati e nessun rimborso

SkyEurope

Migliaia di passeggeri a terra, voli cancellati e l’annuncio del fallimento. Si chiude così l’estate di SkyEurope, la compagnia low cost slovacca che da metà giugno era in crisi con una perdita di 59 milioni di euro.

Voli cancellati, passeggeri a terra - tra cui 130 italiani rimasti bloccati a Bratislava - e l’annuncio del fallimento. La storia si ripete, sulle orme dell’italiana MyAir. Questa volta tocca ad un’altra lowcost, la slovacca SkyEurope. Fondata nel 2001, la compagnia aerea ha avuto vita breve. A metà giugno di quest’anno le perdite hanno superato i 59 milioni di euro ed è arrivata presto la dichiarazione di fallimento.

E sul finire dell’estate torna la triste odissea dei viaggiatori, che oltre a dover trovare un volo per tornare a casa, devono anche pagarselo. Sì, perché SkyEurope ha annunciato sul suo sito internet che non ci sarà nessun rimborso e il viaggio sarà a spese dei passeggeri: “Se è già a destinazione prenotando un albergo o noleggiando un’auto attraverso un partner SkyEurope può rimanere in hotel ed usare l’autovettura come da Sua prenotazione. Purtroppo, invece deve prenotare il Suo volo di ritorno a Sue spese con un’altra compagnia”.

Più in dettaglio, la compagnia ha specificato che “coloro che hanno acquistato i propri voli con una carta di credito devono rivolgersi alla banca che ha emesso la carta di credito per ottenere il rimborso per i voli SkyEurope non utilizzati”. Se il biglietto è stato prenotato tramite agenzie viaggio o tour operator è necessario mettersi in contatto con loro. Meno fortunato invece, è chi ha saldato il biglietto utilizzando altre modalità di pagamento: “Nel caso in cui il pagamento sia stato effettuato direttamente a SkyEurope con modalità differenti dalla carta di credito (bonifico bancario, contanti) nessun rimborso purtroppo è possibile”.

Per l’economia il periodo non è roseo, ma viene da chiedersi se viaggiare lowcost sia davvero conveniente. Gli storici voli di linea a prezzi “normali” saranno un po’ più costosi, ma forse inclusa nel prezzo c’è qualche certezza in più.

Foto di Dr. Jaus

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

Terme libere in Italia: 5 luoghi di relax gratis (12 Novembre 2013)
World Monuments Watch: nella lista dei siti in pericolo c’è anche l’Italia (10 Ottobre 2013)
Settimana del Baratto 2013: dal 18 al 24 novembre in tutta Italia (24 Settembre 2013)
Vacanze 2013 ai tempi della crisi: ferie più brevi e nessun bollino nero (10 Luglio 2013)
Etna e Ville Medicee entrano nella lista dei Patrimoni Umanità UNESCO (24 Giugno 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Italia
    Napoli
    Roma
    Genova
    Milano
    Torino
    Salento
    Palermo
  Toscana
    Elba
    Firenze
    Perugia
  Veneto
    Venezia
    Verona

Slovacchia

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili