Statistiche turismo 2008 in Italia


Le statistiche del turismo in Italia nel 2007 avevano già fatto segnare dei numeri non troppo positivi. Anche le prime stime relative alle statistiche 2008 turismo purtroppo non fanno sperare bene.
I dati turismo in Italia sono calcolati sui primi due mesi “forti” di vacanza (giugno e luglio) e hanno portato addirittura a stimare in 25 milioni in meno i turisti in tutta la stagione 2008 rispetto all’anno scorso.

Sono chiaramente stime sulle quali peserà l’andamento complessivo di agosto, i vari ponti e sono stime che calcolano in maniera “assoluta”: dunque anche la statistica dovrà contemplare l’uso sempre più diffuso di spalmare le vacanze in mesi meno abituali come settembre, ottobre. In questo l’Italia si sta avvicinando agli altri paesi europei: sempre meno in vacanza ad agosto ma periodi più diluiti durante l’anno, raramente oltre la settimana e in mesi meno costosi.

L’andamento del turismo in Italia nel 2008 è stato anche ostacolato dal tempo: soprattutto al nord i primi mesi di vacanza sono stati interessati da frequenti precipitazioni e questo ha scoraggiato i viaggiatori dell’ultimo minuto.
Il calo delle presenze pare attribuibile soprattutto agli italiani (quasi il 5% in meno ripetto al 2007): e qui il discorso ci deve portare alla difficile congiuntura economica. La Fipe-Confcommercio, cui si riferisce lo studio, ha calcolato un calo del 6,8% per le località di mare, del 4% per quelle di montagna e una lieve rialzo del 1% per i cosiddetti borghi minori (località di campagna, borghi storici).

Tra gli stranieri il calo più deciso riguarderebbe le presenze di francesi e tedeschi. I danni più forti in termini di entrata spetterebbero a pizzerie e ristoranti. Anche Unioncamere ha calcolato che nel secondo trimestre 2008 alberghi e ristoranti hanno lasciato sul campo un 5,1% di incassi.
Sarà anche forse il caso di ragionare se parte di questi introiti diminuiti non siano attribuibili ad un costo del settore “divertimenti” lievitato in maniera esponenziale. Due piccoli esempi tratti dall’archivio storico del vostro redattore. Uno scontrino dell’era pre-euro (2001) parla di una pizza margherita a 4 mila lire. Oggi la stessa costa almeno 6 euro. In sette anni un prezzo triplicato non lo troverete su nessuna statistica eppure è quello che tutti i consumatori (turisti e non) hanno subito in Italia…

Foto di iessi.

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '2007' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '2007' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili