Sudafrica: in vacanza con lo squalo bianco…

Coda a mezzaluna, corpo affusolato, naso conico, quasi duecento vertebre per diversi metri di lunghezza: è il Grande Squalo Bianco! Appartenente alla famiglia Lamnidae, questo esemplare fu descritto per la prima volta da Linneo, nel 1758; egli lo localizzò in Europa, soprattutto nel mare Mediterraneo, e gli diede il nome di Squalo Carcharias. A questo epiteto si aggiunse la specificazione del genere Carcharodon ad opera di Andrew Smith, dopo quasi un secolo. Anche se lo squalo bianco vive nelle acque di molti Paesi, dall’Australia alla Nuova Zelanda, dal Giappone al Nord America, e dal Messico al Cile, fino all’area centro-occidentale del Mediterraneo, l’estrema parte meridionale del continente africano è la meta preferita dai turisti che vogliano trascorrere le loro vacanze con questi singolari compagni.

In particolare, a 170 km da Città del Capo troviamo Dyer Island, una località vicina al villaggio di Gansbaai, in cui abbonda il mangime che serve per attrarre gli squali bianchi. Si tratta di una piccola Riserva Naturale controllata dal Cape Nature Conservation, con una costa ricca di alghe e popolata da circa 7 mila pinguini e centinaia di gabbiani, sterne, cormorani, etc. Di fronte a Dyer Island possiamo ammirare Geyser Rock, un ammasso roccioso popolato da migliaia di leoni marini, elemento basilare per l’alimentazione degli squali. Il canale che separa i due isolotti è soprannominato “Strada degli Squali” o “Supermarket”. Qui, tra Aprile e Giugno, migliaia di intrepidi sub prenotano un tet a tet con questi animali: è il periodo in cui le condizioni climatiche sono buone ed il numero degli avvistamenti è elevatissimo.

Venti minuti dalla terraferma sino a Dyer Island, a bordo delle tipiche Charcarias, catamarani a motore lunghi 12 metri, costruite appositamente per tali attività; poi l’equipaggio getta in mare sia la prima esca, ad una decina di metri dall’imbarcazione, sia la seconda, ad una distanza inferiore; quest’ultima, che composta solitamente da tonno e barracuda, è la vera esca, che gli esperti muovono cautamente per intrattenere lo squalo, facendo attenzione a non perderla. Appena i nostri amici arrivano, la gabbia viene immersa in acqua, assieme agli eventuali ospiti. Ma è possibile assistere allo spettacolo anche dalla barca, in piedi o seduti sulle testate dei motori. Lo staff vende anche macchine fotografiche usa e getta e mette a noleggio videocamere digitali per immortalare questa fantastica ed insolita avventura. L’escursione dura, in media, 5 ore.

Si diffonde così lo “Shark watching”, che è appunto l’osservazione degli squali nel loro ambiente naturale, e nascono numerose associazioni che studiano e proteggono questa specie, a cui spesso vengono devoluti parte dei guadagni degli staff che organizzano i mini-tour a Dyer Island.
Lo squalo cessa di essere il mostro dei mari e diviene un simpatico cetaceo da osservare e, talvolta, accarezzare…

Deborah Baldasarre

Link utili:
Sudafrica
Hotel Sudafrica
Cape Nature Conservation

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

San Valentino 2013 in solitaria: dove andare dopo una rottura (14 Febbraio 2013)
Viaggio al Kruger National Park (27 Maggio 2009)
Speciale Natale e Capodanno 2009 con African Explorer (17 Dicembre 2008)
Seasons in Africa, Safari di lusso per la famiglia (9 Dicembre 2008)
Capodanno 2009 in Africa con Il Diamante (26 Novembre 2008)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '21' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '21' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili