Tassa di soggiorno a Berlino dal 2013

berlino

E’ da anni che si parla di tassa di soggiorno per le città culturali e adesso sembra arrivato il turno di Berlino, una delle mete più frequentate tra le città europee. Sembra dunque che dal 2013 anche Berlino introdurrà il balzello per le visite turistiche.

In cosa consiste la tassa di soggiorno? Si tratta principalmente di un aumento del 5% delle tariffe alberghiere, che garantirebbe al comune un grosso introito di denaro utile per la cura e il restauro dei patrimoni cittadini. Considerando che Berlino lo scorso anno ha avuto circa venti milioni di visitatori, si capisce bene che una simile tassa garantirebbe alla città un grande afflusso di denaro.

Tuttavia la tassa di soggiorno non è certamente bene accetta dagli albergatori che temono sia un disincentivo importante.

In Italia il balzello è stato già introdotto a Roma tra mille polemiche. In realtà si tratterebbe di aumento abbastanza esiguo: il valore si orienta tra 1 e 3 euro a seconda della struttura scelta. Due euro in più a notte per chi dorme in alberghi fino a tre stelle, tre euro di maggiorazione per chi sceglie strutture fino a 5 stelle e un euro in più per chi soggiorna in campeggio. A Milano sembra che la tassa di soggiorno verrà introdotta dal prossimo 2012, mentre per Berlino si parla del 2013.

Se la capitale tedesca decidesse di applicare la tassa di soggiorno, le casse del comune avrebbero a disposizione una bella somma di denaro che l’amministrazione investirebbe per restaurare i musei, rinnovare le infrastrutture e organizzare nuovi eventi culturali.

Per una città dove la vita e il turismo non costano molto, la tassa di soggiorno non sembra una cosa così grave. Berlino è nota per essere la città del divertimento low cost e non è un caso che negli ultimi anni si sia attestata come la destinazione europea più frequentata dai giovani.

Una città attivissima, piena di eventi culturali, spazi verdi, spazi dedicati ai bambini e dove i mezzi pubblici funzionano alla perfezione. Anche se decidesse di introdurre la tassa di soggiorno, Berlino non perderebbe il suo fascino ma, al contrario i turisti ne guadagnerebbero ulteriormente.

fonte Tuttogratis Viaggi
foto di LiFFu

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili