Turismo Enogastronomico in Svevia

svevia
I ravioli sono una specialità gastronomica che accomuna molte cucine del mondo, dalla lontana Cina all’Italia, ma solo nel Land tedesco del Baden-Württemberg hanno un nome tanto singolare: gli svevi li chiamano infatti Maultaschen, qualcosa come “tasche buccali”. Comincia da qui il viaggio alla scoperta delle delizie della Svevia, regione della Germania ricca di tesori culinari.

Il nome è una bizzarria che non toglie nulla al sapore delizioso di questi ravioloni, fatti rigorosamente a mano e ripieni di carne, spinaci, trito di cipolla e mollica di pane. Vengono cotti in un brodo ristretto di carne e serviti caldi, oppure scolati e ripassati in padella con burro e cipolle, talvolta anche con formaggio.
Molte le possibili varianti, sia per quanto riguarda la composizione del ripieno che per il modo di cottura. Una leggenda vuole che siano stati inventati secoli fa da scaltri monaci per aggirare il divieto di mangiare carne durante la Quaresima.

Meno maliziosa l’origine degli Spätzle o “passerotti”, piccoli gnocchi di farina, uovo e acqua che si mangiano in vari modi. In genere fanno le veci del pane e vengono serviti come contorno ai piatti di carne per assorbirne il sugo, oppure accompagnano altre pietanze insaporiti con burro fuso, pangrattato e cipolle imbiondite in padella. Ottimi, per esempio, gli gnocchetti con lenticchie mangiati insieme ai Würstel. Gli Spätzle più gustosi (e calorici) sono però quelli al forno, gratinati con abbondante formaggio e guarniti con erba cipollina e anelli di cipolle fritte (Käs’spätzle).

Un’altra specialità sono gli Schupfnudeln di patate. Vengono preparati sia salati, serviti con speck e crauti, sia dolci, serviti con purea di mele o zucchero a velo e cannella. Infine altri due esempi della fantasia sveva in cucina.
Il Laubfrosch (letteralmente: raganella) è un involtino di foglie di spinaci ripieno di un trito di Würstel bianchi e pane raffermo con sale, pepe e noce moscata; viene cotto al forno o fritto in padella. Mentre le Seelen (anime) non hanno nulla a che fare con la vita spirituale di chi le mangia, ma consistono in croccanti panini ricoperti di cumino e grani di sale
grosso.

Per ulteriori informazioni: www.vacanzeingermania.com e www.tourismus-bw.it.

Foto di tillwe

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

Viaggiare a dicembre: ecco 7 ottime scuse (3 Dicembre 2013)
SaltaSu Family, l’offerta Alitalia per far volare la famiglia: dettagli e condizioni (26 Novembre 2013)
Mercatini di Natale 2013: a Stoccarda dal 27 novembre al 23 dicembre (5 Novembre 2013)
Oktoberfest 2013, a Monaco dal 21 settembre al 6 ottobre: attenti alle truffe on line (16 Settembre 2013)
Lonely Planet rischia di chiudere: è la fine della guida più famosa del mondo? (22 Luglio 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili