Vacanze attive in Sicilia Orientale nell’Hotel Villa Ducale di Taormina

VILLA DUCALE SICILIA - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Come ritemprare corpo e spirito in vacanza? Dove ritrovare il contatto con la natura? In Sicilia Orientale, tra scenari naturali pressoché inviolati e paesaggi meravigliosi, facendo passeggiate, trekking, escursioni in mountain bike, in sella a un cavallo o in groppa a un asino.
L’Hotel Villa Ducale di Taormina propone escursioni al Parco dei Nebrodi, al Bosco di Malabotta e al Parco Fluviale dell’Alcantara, autentici gioielli paesaggistici della Sicilia orientale.

Denominatore comune di queste zone è l’influenza dell’antica e prestigiosa civiltà greca, preceduta da testimonianze di insediamenti umani in epoche primitive. Per chi sceglie di soggiornare nella splendida Taormina scegliere un itinerario attraverso questi luoghi è un’occasione per scoprire una Sicilia poco conosciuta ma assolutamente affascinante.

La Sicilia Orientale si affaccia sulle coste del Mar Jonio ed è distinta dalla presenza del vulcano Etna, di alti rilievi montani (Nebrodi, Peloritani, Iblei ed Erei), dalla vasta Piana di Catania, dall’ampio bacino idrografico del Simeto. In virtù della varietà altimetrica del territorio, le condizioni climatiche mutano dal siccitoso al mite, dal freddo umido al nevoso delle alte quote.
Chi vuole conoscere più a fondo l’isola non può esimersi da un’escursione al Parco dei Nebrodi, al Bosco di Malabotta e al Parco Fluviale dell’Alcantara, autentici gioielli paesaggistici della Sicilia orientale.

Il Parco dei Nebrodi è caratterizzato dal paesaggio irregolare dei diversi versanti con rilievi montuosi, composti da aspri affioramenti calcarei e banchi di rocce argilloso-arenacee, ricchi di vegetazione e fiumare che sfociano nel Mar Tirreno.
La dorsale dei Nebrodi, che da ovest ad est si estende per circa 70 km., offre una quantità di itinerari escursionistici in ambienti altomontani incontaminati percorribili a piedi, in bici, a cavallo e in jeep fino a raggiungere la vetta verdeggiante del Monte Soro (1.847 m.s.1.m.), che regala un panorama mozzafiato: costa tirrenica e isole Eolie a nord; Madonie a ovest; Serra del Re e, oltre, i Peloritani a est; Etna e valle del Simeto a sud-est; monti Erei a sud.
Lungo i percorsi si incontrano molteplici varietà vegetali, quali aceri, faggi, frassini, tassi, agrifogli, meli selvatici; maestose formazioni calcaree fessurate, sorvolate da superbi rapaci; un lago le cui acque si tingono di rosso per la presenza di una microalga; una cascata alta circa 30 metri; una gola spettacolare sul torrente.
L’iniziativa Nebrodi-Outdoor include un circuito fruibile singolarmente ma anche grazie a visite guidate organizzate dall’Ente Parco, sul cui sito ufficiale sono segnalate iniziative speciali ed eventi tematici. (sito)

Il Bosco di Malabotta, che dai 650 m. sale fino a 1.341 m., è definito “monumento della natura” poiché ospita microclimi e accoglie varietà vegetali tali da farlo sembrare una vera e propria foresta con magnifici esemplari arborei di età secolare. Si trova in provincia di Messina, nella zona di transizione dei monti Nebrodi e dei monti Peloritani, e ricopre una superficie pari a 35 kmq.
Passeggiando a piedi tra le radure e le alture, si possono ammirare habitat quali il bosco, la prateria, gli ambienti umidi e torrentizi e raggruppamenti rupestri tra arbusteti di agrifoglio e insiemi di leccio, biancospino, rosa selvatica, sparzio spinoso e perastro, passando da sedimenti argilloso-arenacei a conglomerati di rocce calceree fino a incontrare alti dirupi.
Particolarmente interessanti sono la riserva delle Rocche di Argimusco, altopiano oltre i 1.000 m. e probabilmente custode di una necropoli dove si attuavano riti propiziatori e di ringraziamento, in territorio Montalbano Elicona, dove si incontra anche una folta faggeta; il presunto ovile preistorico a Mandura Gesuittu; la sede di antichi insediamenti agro-pastorali a Casetta Carbonai.

Il Parco Fluviale dell’Alcantara si trova invece tra le province di Messina e Catania.
Le acque fredde e vorticose del fiume Alcantara, tra i più famosi della Sicilia Orientale, scorrono anche tra misteriose gole profondamente incise per 50 km. prima di sfociare nel Mar Jonio e fa da spartiacque tra l’Etna e le catene montuose dei Nebrodi e dei Peloritani. Il bacino fluviale regala scenari spettacolari grazie all’erosione delle formazioni sedimentarie mesozoiche, dei vulcaniti di epoca quaternaria e delle rocce affioranti, nonché a rilievi montuosi con boschi di quercia e faggio perenni e pascoli altomontani.

Chi desidera abbinare visite a monumenti e strutture architettoniche uniche può visitare: il castello di Taormina oltre a Teatro Greco, Odeon, complesso termale e Naumachie di Taormina; il castello Svevo di Randazzo; il castello Saraceno e castello San Marco di Calatabiano; Castel Leone, chiesa di S. Antonio Abate e Cuba bizantina di S. Domenica di Castiglione di Sicilia; castello di Schisò; ruderi del castello medievale e convento dei Frati Cappuccini di Francavilla di Sicilia (sito).

Il tradizionale stile antico siciliano con pavimenti in terracotta, ceramiche locali e testate dei letti in ferro battuto, caratterizza le 17 camere dell’Hotel Villa Ducale, che godono dalla terrazza privata di un’incantevole vista sul mare e sull’Etna.
In albergo si respira l’atmosfera del Gattopardo, il grande romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, dal quale Luchino Visconti ha tratto l’indimenticabile film, arricchito da un cast stellare.
E’ un luogo particolarmente tranquillo, panoramico e romantico, l’ideale per le coppie in luna di miele o per chi cerca il relax in un ambiente raffinato ed elegante ma non troppo formale.

Per maggiori informazioni visitare il sito dell’Hotel Villa Ducale

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
villa ducale sicilia villa ducale sicilia villa ducale sicilia villa ducale sicilia villa ducale sicilia



Articoli correlati

Westhouse Hotel: a New York l’albergo del buon riposo (4 Dicembre 2013)
Viaggiare a dicembre: ecco 7 ottime scuse (3 Dicembre 2013)
SaltaSu Family, l’offerta Alitalia per far volare la famiglia: dettagli e condizioni (26 Novembre 2013)
Terme libere in Italia: 5 luoghi di relax gratis (12 Novembre 2013)
World Monuments Watch: nella lista dei siti in pericolo c’è anche l’Italia (10 Ottobre 2013)

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '2044' AND comment_approved = '1'

WordPress database error: [Table './tecnocino/vg_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT * FROM vg_comments WHERE comment_post_ID = '2044' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date ASC LIMIT 0, 50


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Italia
    Napoli
    Roma
    Genova
    Milano
    Torino
    Salento
    Palermo
  Toscana
    Elba
    Firenze
    Perugia
  Veneto
    Venezia
    Verona

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili