Viaggio in India: alle origini dello yoga

Varanasi

Dire India vuol dire tante cose: molte lingue, diverse culture, paesaggi estremamente diversi tra loro e un ricchissimo passato storico che ha lasciato le sue tracce negli antichi palazzi. Ma conoscere la cultura indiana non può prescindere dalla spiritualità. Così nasce un viaggio, alla ricerca delle origini dello yoga.

Dai rituali sui ghat ai centri di pellegrinaggio fino alle potenti scene di devozione popolare. Un viaggio attorno allo yoga, la sua storia, la filosofia, la sua pratica con diversi maestri e gli ashram. Ma anche gli antichi palazzi del Rajasthan e la cultura popolare contemporanea di Bollywood.

Fin da quando nel XIX secolo si diffusero in Occidente le pratiche di meditazione, gli esercizi di controllo del respiro e le asana, ci si concentrò essenzialmente sull’aspetto psicofisico dello yoga. I livelli più profondi, etico e religioso, erano spesso tralasciati nonostante fossero essenziali per comprendere questa disciplina. E allora partiamo, oggi, verso le origini dello yoga e gettiamo uno sguardo sulla sua complessità avvicinandoci, osservando e quando è possibile partecipando attivamente alle pratiche quotidiane.

La radice sanscrita della parola yoga deriva da “yuj”, che significa unione o vincolo e si mostrerà con forza ad ogni tappa del viaggio. Attraverso l’India, da Varanasi a Jaipur, da Agra a Rishikesh, sarà sempre più profondo il rapporto con un complesso culturale antichissimo. Visiteremo le rovine di Sarnath dove Buddha, dopo aver raggiunto l’illuminazione, tenne il suo primo sermone ai cinque discepoli, fondando così la lunga tradizione del buddismo. Ripercorreremo la storia della musica classica Hindustani, dal mito dei testi vedici ai giorni nostri, lungo millenni di pratica nei templi e da qui nei palazzi reali, fino all’influenza dei maestri persiani e islamici sulla musica sacra estatica. E per due giorni ci immergeremo nell’atmosfera contemplativa e le sessioni di yoga – scuole Hatha Yoga e Pranayama – dell’Ashram Parmarth Niketan, uno dei più famosi al mondo.

Il viaggio, organizzato dal tour operator Via - Viaggi in Avventura, dura 16 giorni. Le quote partono da 2.640 euro a persona, voli aerei dall’Italia inclusi.

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg



Articoli correlati

Donne in viaggio da sole in India: consigli per la sicurezza (18 Luglio 2013)
Pushkar in India: la città santa vegetariana dedicata a Brahma (29 Maggio 2013)
Musei più strani del mondo: dal Giappone alla Cornovaglia le esposizioni più curiose (12 Aprile 2013)
Visita al Taj Mahal in India: orari e biglietti (20 Febbraio 2013)
San Valentino 2013 in solitaria: dove andare dopo una rottura (14 Febbraio 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili