World Monuments Watch: nella lista dei siti in pericolo c’è anche l’Italia

WORLD MONUMENTS WATCH: I SITI IN PERICOLO - foto e immagini

Guarda tutte le foto

Il World Monuments Fund, un’organizzazione no-profit americana il cui obiettivo è quello di preservare e proteggere i siti antichi o no in pericolo nel mondo, ha rilasciato il suo “World Monuments Watch”, specificando tutti i siti del patrimonio culturale che ritiene a rischio. La lista, in cui troviamo anche l’Italia, contiene oltre sessanta siti, alcuni famosi altri meno. Eccone alcuni

Ascensori di Valparaiso, CileValparaiso si trova a circa 120 chilometri da Santiago del Cile e la funicolare è uno dei pezzi forti della città. Le sue cabine colorate fanno su e giù da più di un secolo, regalando viste eccezionali sulla baia. “Gli ascensori sono stati inclusi nella lista dei siti in pericolo per sottolineare la necessità di restauro del tratto più suggestivo della città”, dice il Monuments Fund. La funicolare, una delle cui cabine è in attività dal 1883, è un importante veicolo per l’interazione sociale. Non solo: gli ascensori sono stati il principale mezzo di trasporto lungo la ripida topografia della città e sono stati fondamentali per il suo sviluppo urbano.

Centro storico di L’Aquila, Italia
Una delle note più dolenti nell’Italia degli ultimi anni. Sono passati quasi 5 anni dal terremoto in Abruzzo e il centro storico de L’Aquila è ancora come allora. Una sorta di zona rossa per lo più inaccessibile a causa di severe norme di sicurezza. Molte delle strutture civili, religiose e sociali locali non possono essere utilizzate, e gli abitanti del centro storico vivono attualmente in altre zone in attesa di poter tornare nelle proprie case. Parliamo di una città fondata nel 1229 e ricca di architetture, palazzi signorili e monumenti di grande interesse.

Venezia, Italia
Ancora l’attualità che batte. Il problema delle grandi navi da crociera che periodicamente entrano in laguna è diventato sempre più urgente. Il turismo da crociera ha aumentato la presenza nella città veneta di oltre il 400% con più di 20 mila visitatori al giorno. Le grandi navi che solcano le acque lagunari creano grossi problemi di inondazione e dragaggio con un impatto grave sull’equilibrio di una città delicata, e preziosa, come Venezia.

Siti del patrimonio culturale, Siria
L’escalation di violenza in Siria dal 2011 ha avuto effetti devastanti per il patrimonio culturale del paese. Dagli antichi suk, i mercati, ad Aleppo, passando per i Krac dei Cavalieri, due castelli costruiti tra l’XI e il XIII secolo come fortificazione durante le Crociate, e tanti altri, la guerra in Siria sta seriamente mettendo in pericolo alcuni dei patrimoni culturali più importanti del mondo. Il World Monuments Fund ha espresso una grande preoccupazione per la distruzione dei siti più significativi e simbolici della Siria.

Yangon, Myanmar
Le guerre sono una delle cause più frequenti di compromissione del patrimonio culturale di un paese, ma come abbiamo visto per l’Italia, non sono gli unici. Anche la fine di una dittatura e quindi l’apertura a nuovi e consistenti flussi turistici rappresenta un rischio. È il caso del Myanmar, l’ex Birmania che, a seguito dell’emersione del paese dall’isolamento avuto durante la dittatura militare e le nuove opportunità di investimenti stranieri, sta vivendo un inatteso slancio di sviluppo che ora mette in pericolo l’unico paesaggio urbano di Yangon, la capitale del paese nota anche come Rangoon. Edifici storici di rilievo sono stati sostituiti con strutture mal progettate che non riescono ad integrarsi nel contesto storico. “Modernizzare la città, proteggendo e promuovendo il suo patrimonio materiale e immateriale rappresenta una sfida fondamentale”, dice il Monuments Fund.

La lista completa dei siti in pericolo la trovate qui.

  • Segnalo
  • OkNotizie
  • del.icio.us
  • digg
Krak des Chevaliers, Siria Yangon, Myanmar L'Aquila, centro storico L'Aquila, centro storico Yangon, il Karaweik Palace, Myanmar Funicolare Valparaiso, Cile Funicolare Valparaiso, Cile Grandi navi a Venezia Grandi navi a Venezia



Articoli correlati

App di viaggio: le migliori da scaricare ora (14 Gennaio 2014)
Umeå in Svezia Capitale della Cultura 2014 (13 Gennaio 2014)
Riga in Lettonia, capitale della cultura 2014 (9 Gennaio 2014)
Top destinazioni 2014 secondo Lonely Planet: Brasile al primo posto (8 Gennaio 2014)
Acceso l’albero di Natale al Rockfeller Center di New York: la stagione natalizia nella Grande Mela è ufficialmente iniziata (5 Dicembre 2013)


Scrivi un commento

Nome (opzionale)

E-mail (opzionale, non verrà pubblicata)

Tuo sito web (opzionale)

Inserisci il codice di controllo riportato nell'immagine

Scrivi il tuo commento

Nota sui commenti: i messaggi ritenuti offensivi e/o comunque non idonei potranno essere cancellati senza preavviso.

Cerca nelle notizie e idee viaggi:

Iscriviti alla newsletter di Voiaganto e ricevi tutte le notizie di viaggi sulla tua email.


Feed RSS
Feed per categoria

Turismo in...

Cile

Italia
    Napoli
    Roma
    Genova
    Milano
    Torino
    Salento
    Palermo
  Toscana
    Elba
    Firenze
    Perugia
  Veneto
    Venezia
    Verona

Myanmar

Siria

Turismo a...

Turismo per...

Mappe turistiche

Previsioni Meteo

Tag

  • Tag di Voiaganto

Fotogallery

Siti Utili